Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Gestiamo insieme formazione, premi di produzione, organizzazione"

COMMISSIONI PARITETICHE E POSTI IN CDA, PIÙ PARTECIPAZIONE PER I LAVORATORI

La proposta lanciata dalla Cisl Belluno Treviso


TREVISO - Formazione e gestione partecipata, crescita e riconoscimento professionale attraverso l’adeguamento dei sistemi di inquadramento dei lavoratori, smart working, conciliazione vita-lavoro, welfare aziendale. Sono alcune delle linee guida del nuovo patto per il lavoro 4.0 lanciato dalla Cisl Belluno Treviso, in occasione del Consiglio Generale del sindacato guidato a livello territoriale da Cinzia Bonan.
“In un mondo del lavoro nel pieno della trasformazione digitale - spiega il Segretario generale - è necessario che anche la contrattazione territoriale accompagni il cambiamento con una partecipazione sempre più mirata a migliorare la crescita dell’impresa e, al contempo, il benessere dei lavoratori”.

Alle associazioni degli industriali che hanno partecipato alla tavola rotonda del pomeriggio - Confindustria Belluno Dolomiti con il Direttore Andrea Ferrazzi e Assindustria Venetocentro con la Vicepresidente Antonella Candiotto - la Cisl ha proposto di condividere alcuni obiettivi al fine di definire un accordo quadro territoriale.
“Proponiamo - prosegue Bonan - una contrattazione proattiva e corresponsabile, che metta al centro la persona, il lavoro e l’azienda, elevando la partecipazione dei lavoratori e del sindacato per condividere obiettivi che garantiscano crescita alle aziende innovative e benessere e aumento delle competenze ai lavoratori”.

“L’idea - ha sottolineato il segretario generale aggiunto Rudy Roffarè introducendo i lavori della tavola rotonda - è quella di una maggiore condivisione e partecipazione per governare i cambiamenti del lavoro. Per rendere effettiva la partecipazione dei lavoratori e del sindacato alle scelte aziendali attraverso la contrattazione aziendale proponiamo, ad esempio, l’istituzione di commissioni paritetiche per la formazione continua, per coinvolgere i lavoratori sugli obiettivi di risultato, per governare le trasformazioni dovute all’introduzione dei robot e per incrementare strumenti per il benessere dei lavoratori come orari, smart working e welfare. La cooperazione tra le parti sociali e la partecipazione alla gestione delle imprese, inoltre, può essere tradotta in esperienze di partecipazione ai Consigli di amministrazione e di sorveglianza”.