Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Mi ha fatto bere e poi mi ha stuprato"

VIOLENTATA IN DISCOTECA

Un drink e la violenza sessuale nel bagno dell'Odissea


SPRESIANO - Una serata in discoteca per ballare e divertirsi un po', si è trasformata in un incubo. La vicenda riguarda una giovane diciottenne residente in provincia di Venezia che sabato sera è stata adescata da un uomo più grande di lei ed è stata violentata nel bagno della discoteca.
La giovane, sotto choc, il giorno dopo ha trovato il coraggio di raccontare la vicenda ai genitori e poi ai carabinieri, inoltre si è sottoposta ad una visita ginecologica. Ha raccontato di aver bevuto qualcosa con quell'uomo appena conosciuto alla discoteca Odissea di Spresiano e di essere stata portata nel bagno per un rapporto completo.
La 18enne si trovava nel locale per passare una serata di festa con gli amici, che però non si sono resi conto di quanto fosse avvenuto. Un drink insieme a quell'uomo, forse con qualche sostanza che ha allentato le difese della giovane donna, e lo stupro nel bagno. Le analisi del sangue riveleranno se in quel bicchiere sia stata versata della droga, e l'identikit del presunto violentatore sono al vaglio degli investigatori dell'Arma. Grazie alle testimonianze dei presenti e alle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza si darà sicuramente un volto all'autore della violenza.