Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/292: L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DAL SUDAFRICA

Nel consuento anticipo della stagione 2020 successo di Larrazabal


SUDAFRICA - Son trascorsi solo quattro giorni dalla conclusione della stagione 2019 in Medio Oriente, e l’European Tour già apre in Sudafrica quella del 2020, con il consueto anticipo sull’anno solare. Si gioca sul Par 72 del Leopard Creek CC di Malelane, nel distretto di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/291: DOPO 47 TORNEI, IL TOUR EUROPEO SI CHIUDE A DUBAI

Con la vittoria lo spagnolo Jon Rahm diventa numero uno continentale


DUBAI - Dopo 47 tornei disputati in 31 diverse nazioni, si chiude l’ampia stagione del Tour europeo, con il DP World Tour Championship, sul percorso del Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Il torneo di Dubai mette in palio una prima moneta da record, la leadership...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/290: GRAN RIMONTA DI FLEETWOOD IN SUDAFRICA

L'inglese fa suo il Nedbamk Challenge. Bene Migliozzi


SUN CITY (SAF) - Siamo al settimo degli otto eventi delle Rolex Series dell’European Tour, si gioca sul percorso del Gary Player CC, a Sun City in Sudafrica, uno dei Campi più lunghi del mondo (8.000 m). Nato nel 1981 come evento riservato a pochi eletti, tra i migliori al mondo che si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sedicenne vittima di violenze sessuali

VIOLENTATA IN TENDA

Dopo la festa è stata portata da un ventenne in una tenda vicino alla discoteca


CORNUDA - Ha patteggiato due anni e quattro mesi, l'autore della violenza sulla sedicenne bassanese che 1 anno fa è stata violentata in una tenda da campeggio allestita vicino alla discoteca Glam di Cornuda. La ragazzina era arrivata alla discoteca per festeggiare un compleanno di un amico, ma la sua serata, a causa dell'abuso di alcool, si è conclusa con una violenza. Il fatto risale al 30 settembre 2018. Quella sera insieme a una ventina di ragazzi, si era data appuntamento al Glam, discoteca di Cornuda frequentata da ragazzi giovani, ma la situazione era sfuggita di mano un po' a tutti, Alla fine della festa la ragazzina era completamente ubriaca e nessuno pensò di aiutarla, nè di chiamare i genitori o un'ambulanza. Si prestò in aiuto un ventenne Montebellunese, che con una scusa la portò in una tenda allestita poco lontano dalla discoteca, a circa 400 metri. Lì avvenne la violenza: baci rubati, palpeggiamenti e un tentato rapporto completo. Il giorno dopo i genitori recuperarono la figlia e la riportarono a casa a Bassano, per poi sporgere denuncia contro il ventenne montebellunese. Ieri mattina il patteggiamento: due anni e quattro mesi. Una pena bassa resa possibile dal risarcimento di 5000 euro e dalla lettera di scuse del ragazzo. A fine udienza le parole pronunciate con fermezza dalla madre della ragazza: "Noi non ti serbiamo rancore per quanto è successo, ma spero che tutto questo ti serva da lezione e che in futuro non esiti a chiamare il 118 se mai vedrai qualcuno che sta male".