Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/338: ALL'ASOLO GOLF IL TROFEO CA' DEL POGGIO

Evento tra sport, musica e convilità, con star Mal dei Primitives


SAN PIETRO DI FELETTO - Una partita di Golf coronata da una gustosissima serata. Centoquattro hanno partecipato alla gara: musicisti, cantanti o semplicemente amanti della musica, al seguito di Paul Bradley Couling, in arte Mal dei Primitives. Era la tappa finale del Challenge AICMG,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sedicenne vittima di violenze sessuali

VIOLENTATA IN TENDA

Dopo la festa è stata portata da un ventenne in una tenda vicino alla discoteca


CORNUDA - Ha patteggiato due anni e quattro mesi, l'autore della violenza sulla sedicenne bassanese che 1 anno fa è stata violentata in una tenda da campeggio allestita vicino alla discoteca Glam di Cornuda. La ragazzina era arrivata alla discoteca per festeggiare un compleanno di un amico, ma la sua serata, a causa dell'abuso di alcool, si è conclusa con una violenza. Il fatto risale al 30 settembre 2018. Quella sera insieme a una ventina di ragazzi, si era data appuntamento al Glam, discoteca di Cornuda frequentata da ragazzi giovani, ma la situazione era sfuggita di mano un po' a tutti, Alla fine della festa la ragazzina era completamente ubriaca e nessuno pensò di aiutarla, nè di chiamare i genitori o un'ambulanza. Si prestò in aiuto un ventenne Montebellunese, che con una scusa la portò in una tenda allestita poco lontano dalla discoteca, a circa 400 metri. Lì avvenne la violenza: baci rubati, palpeggiamenti e un tentato rapporto completo. Il giorno dopo i genitori recuperarono la figlia e la riportarono a casa a Bassano, per poi sporgere denuncia contro il ventenne montebellunese. Ieri mattina il patteggiamento: due anni e quattro mesi. Una pena bassa resa possibile dal risarcimento di 5000 euro e dalla lettera di scuse del ragazzo. A fine udienza le parole pronunciate con fermezza dalla madre della ragazza: "Noi non ti serbiamo rancore per quanto è successo, ma spero che tutto questo ti serva da lezione e che in futuro non esiti a chiamare il 118 se mai vedrai qualcuno che sta male".