Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'uomo scoperto dai Carabinieri di Cordignano

DEVE CONSEGNARE DUE AUTO, INVECE UNA SE LA TIENE, L'ALTRA LA RIVENDE

Autotrasportatore denunciato per appropriazione indebita


CORDIGNANO - Era solo incaricato di portare le due auto dal venditore al cliente. Invece non solo non ha mai completato la consegna, ma ha pensato bene di rivendere in proprio una vettura. Un autotrasportatore residente in provincia di Cosenza è stato denunciato, a piede libero, per appropriazione indebita dai Carabinieri di Cordignano. L’indagine è nata dalla denuncia presentata nel luglio scorso alla stazione dell’Arma della cittadina trevigiana da parte della titolare di una concessinaria di auto con sede a Monaco di Baviera, in Germania. L’imprenditrice, che in quel periodo si trovava nella Marca per motivi familiari, aveva riferito di aver ordinato due Audi A4 station wagon ad un rivenditore di Cosenza. Gli accordi prevedevano che le macchine venissero consegnate nel suo salone a Monaco, ma non erano mai arrivate a destinazione.
I militari, dopo una verifica con il venditore, hanno identificato il camionista a cui era stato affidato il trasporto e hanno scoperto che l’uomo, un 59enne italiano, con precedenti di polizia, si era tenuto il carico. Non solo, in maniera del tutto autonoma, aveva rivenduto una delle auto ad un altro concessionario situato nel comune di San Marco Argentano, sempre nella medesima provincia calabrese. La denuncia è stata trasmessa, per competenza territoriale, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cosenza.