Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'assessore Bottacin: "Da grandi anche voi tra i soccorritori"

GLI ALUNNI DI TARZO E FOLLINA A SCUOLA DI PROTEZIONE CIVILE

Esercitazione con anche l'elicottero del Suem


TARZO/FOLLINA - Sono state le scuole primarie e le secondarie di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Follina e Tarzo le protagoniste odierne della tappa di “Scuola Sicura Veneto”. Come di consueto l'esercitazione, ideata dall'assessore regionale alla Protezione Civile, Gianpaolo Bottacin, si è aperta con una doppia prova di evacuazione, causa incendio e sisma, con tutte le varie procedure: allarme, avvio procedure, evacuazione propriamente detta e recupero dei feriti da parte dei soccorritori.
Successivamente, sotto la guida tecnica del personale regionale dell’assessorato e della direzione Protezione Civile, insieme ai Vigili dei Fuoco, alle forze locali di polizia, al Suem e alle Associazioni Avab e Protezione Civile di Tarzo e Revine Lago, Prealpi Soccorso di Vittorio Veneto e ai Vigili del Fuoco in congedo si è svolta un’analisi delle azioni compiute da alunni e insegnanti.
Nell'area esterna sono state, quindi, presentate le funzionalità dei diversi mezzi d'emergenza intervenuti, tra cui anche l’atterraggio dell'elicottero del Suem 118, e simulata un’azione di soccorso.
Nel suo intervento l'assessore Bottacin, rivolgendosi ai ragazzi, ha sottolineato la speranza che “da adulti sarete anche voi tra i tanti soccorritori del Veneto, così da continuare la grande tradizione del nostro sistema e dei nostri volontari che, come ha detto qualche mese fa anche il Presidente della Repubblica, in occasione di Vaia ha dato una lezione di Protezione Civile”.
Al termine della mattinata è stato consegnato un volumetto, scritto con un linguaggio semplice, con le principali regole e i rischi da conoscere e anche con i riferimenti locali di Protezione Civile.