Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dalla Marca rifornivano le province vicine fino in Friuli

SGOMINATO A CONEGLIANO GIRO DI DROGA DA OLTRE 130 CLIENTI

Dopo un anno di indagini, arrestati dai Carabinieri tre nigeriani


CONEGLIANO - Erano arrivati a rifornire oltre 130 clienti provenienti dalla Marca e anche dalle province limitrofe, fino al Friuli Venezia Giulia. Il Carabinieri di Conegliano hanno sgominato un vasto giro di spaccio di droga, con epicentro la città del Cima, gestito da tre nigeriani.
Al termine di un anno di intense indagini, coordinate dalla Procura di Treviso, i militari nella serata di mercoledì hanno eseguito le ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti dei tre stranieri, di cui due irregolari.
Il terzetto, come accertato dagli investigatori dell’Arma, aveva messo in piedi un’articolata attività di smercio di stupefacenti, che partendo dalle rive del Monticano e dalla vie del cento di Conegliano si irradiava in un ampio territorio. L’operazione, battezzata “White River”, ha permesso di disarticolare del tutto l’organizzazione criminosa.
Durante gli arresti e le conseguenti perquisizioni personali e nelle abitazioni sono state inoltre trovate ulteriori dosi di sostanza stupefacente e denaro liquido presumibilmente provento dello spaccio.