Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un 43enne arrestato dai carabinieri di Conegliano

PRESO IL LADRO DEI NEGOZI

E accusato di colpi in mezza provincia


TREVISO. Aveva preso di mira negozi ed esercizi commerciali di tutta la provincia. I colpi messi a segno a Oderzo, Ponte di Piave, Conegliano, Villorba e Treviso gli avevano fruttato un bottino vicino ai 50mila euro. Un 43enne residente nella Marca si era anche spinto nel Veneziano a San Donà e Noventa. Sempre lo stesso il modus operandi: l'uomo entrava in azione di notte e dopo aver scardinato porte e finestre entrava nei negozi in cerca del denaro presente nelle casse. Bar, negozi e ristoranti erano i suoi obiettivi. I militari dopo aver raccolto alcune testimonianze e dopo ave visionato alcuni filmati delle telecamere di videosorveglianza lo hanno identificato e tratto in arresto. Ora le indagini proseguono pr capire se ci siano altri furti attribuibili al 43enne.