Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/293: MAURITIUS OPEN TIENE A BATTESIMO IL PRIMO SUCCESSO DEL 18ENNE HOJGAARD

Il baby danese supera al supplementare l'azzurro Paratore


BEL OMBRE (MAURITIUS) - Il secondo evento dell’European Tour 2020 propone la quinta edizione dell’Afrasia Bank Mauritius Open, in programma sul tracciato dell’Heritage GC, a Bel Ombre nell’isola di Mauritius, dove tutto è da sogno, a cominciare dal piccolo porto di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/292: L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DAL SUDAFRICA

Nel consuento anticipo della stagione 2020 successo di Larrazabal


SUDAFRICA - Son trascorsi solo quattro giorni dalla conclusione della stagione 2019 in Medio Oriente, e l’European Tour già apre in Sudafrica quella del 2020, con il consueto anticipo sull’anno solare. Si gioca sul Par 72 del Leopard Creek CC di Malelane, nel distretto di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/291: DOPO 47 TORNEI, IL TOUR EUROPEO SI CHIUDE A DUBAI

Con la vittoria lo spagnolo Jon Rahm diventa numero uno continentale


DUBAI - Dopo 47 tornei disputati in 31 diverse nazioni, si chiude l’ampia stagione del Tour europeo, con il DP World Tour Championship, sul percorso del Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Il torneo di Dubai mette in palio una prima moneta da record, la leadership...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione dei Carabinieri tra Treviso, Padova e Venezia

TRAFFICO D'ARMI ED ESTORSIONE, QUATTRO ARRESTI ALL'ALBA

Una delle pistole potrebbe essere stata usata per un omicidio


TREVISO - Quattro uomini sono stati arrestati nell'ambito di un'operazione contro il traffico di armi tra le province di Treviso, Venezia e Padova. All'alba di oggi i Carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale dell'Arma hanno eseguito le ordinanze di custodia cautelare emesse della Procura della Repubblica di Treviso nei confronti di quattro pregiudicati, di cui uno di nazionalità albanese. Tra i reati contestati, in concorso, la detenzione e il porto di armi in luogo pubblico e l'estorsione.

L’attività investigativa è scaturita da un’indagine avviata nel 2018 dai Carabinieri di Treviso a seguito di un controllo effettuato in un’armeria di San Zenone degli Ezzelini, per verificare la posizione di un’arma da fuoco le cui caratteristiche risultavano analoghe a quella utilizzata per un omicidio avvenuto la notte del 9 gennaio 2018 a Venezia.




I COMPLIMENTI DEL GOVERNATORE ZAIA PER L'OPERAZIONE

“I cittadini chiedono sicurezza e operazioni come quella portata a termine oggi dai Carabinieri di Treviso insieme alla Magistratura non solo sono una risposta ma sono anche il messaggio che ci conferma come non deve essere mai abbassata la guardia contro la criminalità”. Così il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia esprime soddisfazione per il blitz dell’Arma trevigiana che, intervenendo in provincia di Treviso, Padova e Venezia, ha portato all’arresto di quattro persone, di cui una straniera, per traffico d’armi ed estorsione.
“Mi complimento con i militari e tutti gli inquirenti – conclude il Governatore -. Ho letto che è stato sequestrato anche un discreto arsenale di armi rubate, di cui una è accertato sia servita per un omicidio; quello raggiunto è un grande risultato che conferma le capacità investigative delle nostre forze dell’ordine a tutela dei cittadini per bene”.