Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Polizia locale di Treviso sanziona due residenti

FURBETTI DEI RIFIUTI, SCATTANO LE MULTE DA 400 EURO

Sorpresi dalle foto-trappole ad abbandonare sacchi di immondizia


TREVISO - Scattano le prime due multe da 400 euro per i "furbetti dei rifiuti" a TReviso: la Polizia Locale ha sanzionato due residenti del capoluogo della Marca per aver abbandonato i sacchetti di rifiuti domestici. I responsabili sono stati indentificati grazie alle foto-trappole installate nei punti ove erano segnalati abbandoni frequenti di immondizia e con l'aiuto della videosorveglianza urbana che è riuscita a individuare le targhe dei due soggetti.
«Nel primo caso si tratta di un residente in via Feltrina di 27 anni che ha abbandonato un sacco nero pieno di rifiuti in una via del quartiere San Lazzaro, lontano dalla sua abitazione», spiega il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo. «Dai controlli effettuati, l'utente nell'ultimi due anni non ha mai conferito rifiuti attraverso i bidoni che aveva comunque ritirato a suo nome. Questo significa che si tratta di un furbetto seriale che ora dovrà anche subire gli accertamenti da parte degli ispettori di Priula, che con noi collaborano fattivamente nel contrastare questo fenomeno di degrado». Il secondo verbale di 400 euro è stato elevato a carico di una cittadina nigeriana di 31 anni, residente in via Sant'Angelo per un abbandono di due sacchetti di rifiuti in quartiere San Liberale, anche in questo caso lontano dalla propria residenza.
«La lotta a chi trasgredisce le regole della civile convivenza è e sarà sempre una priorità per la nostra Amministrazione», le parole del sindaco Mario Conte. «Avevamo annunciato il posizionamento delle foto trappole e così è stato. In accordo con la Polizia Locale, il giro di vite sarà operato anche con appositi servizi in borghese, che verranno attivati già dalla prossima settimana. Gettare le immondizie nei cestini pubblici non è una cosa da “furbetti” ma da incivili e a Treviso non tolleriamo più tali condotte».

Galleria fotograficaGalleria fotografica