Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/338: ALL'ASOLO GOLF IL TROFEO CA' DEL POGGIO

Evento tra sport, musica e convilità, con star Mal dei Primitives


SAN PIETRO DI FELETTO - Una partita di Golf coronata da una gustosissima serata. Centoquattro hanno partecipato alla gara: musicisti, cantanti o semplicemente amanti della musica, al seguito di Paul Bradley Couling, in arte Mal dei Primitives. Era la tappa finale del Challenge AICMG,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Monignor Michele Tomasi in visita al collegio vescovile

IL VESCOVO AL PIO X

Incontro con i dirigenti e gli studenti


TREVISO. E’ stata la prima visita del nuovo vescovo, mons. Michele Tomasi, al collegio vescovile Pio X. Superati i tornelli, egli ha incontrato il rettore mons. Lucio Bonomo, l’amministratore Sergio Criveller e tutti i dirigenti. Si è anzitutto informato della proposta formativa rivolta ai giovani e alle loro famiglie. I dirigenti hanno illustrato modalità e contenuti dell’Infanzia e della Primaria, poi delle Medie e dei diversi Licei, con una particolare sottolineatura per il Pio X International.

Il vescovo ha particolarmente apprezzato l’attenzione alla persona e alla sua libertà, nonché la cura per l’insegnamento della lingua inglese che, dall’Infanzia alla Maturità, costituisce quel fil rouge dei percorsi formativi che aprono le porte alle migliori università del mondo.

Dopo questo primo incontro che si è tenuto nella biblioteca, S. E. ha visitato le aule e si è rallegrato con insegnati e studenti, in particolare con i più piccoli che gli si serravano intorno.