Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

E' il secondo caso in pochi giorni sulle nostre montagne

GALLO CEDRONE FERITO, CURATO E POI LIBERATO NEL BOSCO

Individuato dalla Polizia provinciale vicino a Cortina


CORTINA D'AMPEZZO - Era ferito e si era smarrito, avvicinandosi pericolosamente ai centri abitati. Un gallo cedrone è stato recuperato dalla Polizia provinciale di Belluno e, dopo le cure, è stato liberato nel bosco.
L’animale, infatti, si aggirava da qualche giorno tra le case della frazione di Mortisa, in comune di Cortina. Gli agenti della Polizia Provinciale lo hanno catturato nei giorni scorsi e affidato subito al veterinario, dato che il gallo cedrone presentava qualche difficoltà: aveva riportato una botta e una zampa non poggiava al suolo. Molto probabilmente era proprio questo il motivo che aveva spinto il pennuto ad avvicinarsi alle case, in cerca di cibo.
Dopo qualche giorno di cure, l’animale è risultato in grado di tornare in ambiente naturale. E questa mattina è stato liberato in una zona alle porte del Cadore, dove è presente una piccola popolazione di cedroni e dove è possibile trovare cibo in maniera autonoma (il terreno non è ancora ricoperto dalla neve).
Il gallo cedrone liberato questa mattina è il secondo recuperato e rilasciato dalla Polizia Provinciale in pochi giorni. Secondo le analisi biometriche e la misura del becco, non si tratta dello stesso esemplare catturato una settimana fa a Rio Gere.

Galleria fotograficaGalleria fotografica