Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'uomo, originario di Vicenza, abitava a Casale sul Sile

SCIVOLA SUL GHIACCIO E MUORE PRECIPITANDO IN UNA SCARPATA

Claudio Zordan, 59 anni, perde la vita durante un'escursione in Cadore


SANTO STEFANO DI CADORE - E’ scivolato su una lasta di ghiaccio, precipitando in una scarpata per oltre 40 metri. Ha perso così la vita, durante un’escursione  sulle Dolomiti Bellunesi nel comune di Santo Stefano di Caodre, Claudio Zordan, 59 anni, residente a Casale sul Sile, nel Trevigiano, ma originario di Castelgomberto, in provincia di Vicenza.
Mercoledì, l’uomo, pensionato, sposato e padre di due figli, appassionato di montagna, è partito per fare una camminata in solitaria: mentre risaliva il Rio Cornon, in direzione del biancco Cani, è scivolato sul sentiero: la caduta non gli ha lasciato scampo. La morte con ogni probabilità è sopraggiunta sul colpo. In serata, non vedendolo rientrare e non riuscendo a contattarlo, i familiari hanno dato l’allarme. Il corpo è stato individuato intorno all’1.30 della notte tra mercoledì e giovedì, sul greto del torrente, dal Soccorso alpino, i Carabinieri di Vigo di Cadore, la Guardia di Finanza e il Suem. Data l’asprezza della zona e le difficoltà di raggiungere il punto con l’oscurità, salma è stata recuperata in mattinata e portata alla camera mortuaria, a disposizione dei parenti.