Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gli sviluppi dell'arresto di tre spacciatori nigeriani

IN UN CASOLARE NEL CONEGLIANESE NASCOSTI 2,6 CHILI DI COCAINA, PER 250MILA EURO

Sgominata dai Carabinieri importante piazza di spaccio


CONEGLIANO - Gli approfondimenti investigativi seguiti agli arresti per spaccio di stupefacenti - avvenuti lo scorso 20 novembre - di tre soggetti nigeriani dediti all’attività illecita a Conegliano, hanno avuto un esito particolarmente importante: è stata individuata quella che era la sede logistica del “consorzio” criminoso, una sorta di vera e propria centrale dello spaccio sulle rive del Monticano.
I militari della stazione di Conegliano, diretti dalla Procura di Treviso, nella serata di ieri hanno infatti rinvenuto in un casolare nelle campagne del Coneglianese, a disposizione di uno dei tre arrestati, ben 2,6 chilogrammi di cocaina, corrispondente al valore per lo smercio al dettaglio di oltre 250 mila euro.
Numeri che dimostrano l’importanza del giro d’affari raggiunto dalla piazza di spaccio sgominata dai militari dell’Arma. Piazza i cui clienti provenivano non solo dal Coneglianese, bensì dall’intera provincia di Treviso e pure dal Pordenonese. Il casolare, oltre che per il deposito, veniva utilizzato anche per la preparazione delle dosi destinate alla vendita al dettaglio.

Galleria fotograficaGalleria fotografica