Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il video per i turisti

VENEZIA È ASCIUTTA

Vignette colorate e video d'animazione per spiegare ai turisti che il pericolo è passato


VENEZIA - Ad un mese dall'acqua alta di 1.87 cm, Venezia si trova ad affrontare un'altra battaglia: far capire ai turisti che adesso la città è all'asciutto e non ci sono problemi nel visitarla. Per far questo il Comune ha pubblicato sul suo sito una serie di vignette in modo da far capire dove arriva il livello della marea, e ha ideato un video per mostrare al mondo che la vita a Venezia è tornata alla normalità. Dopo l'Acqua Granda del 12 novembre la percezione che si ha all'estero è quella che il pericolo sia ancora dietro l'angolo, e che la città sia sott'acqua. Per questo il comune e gli albergatori stanno puntando su una comunicazione positiva, che faccia dimenticare le immagini che si sono viste sui giornali e telegiornali in tutto il mondo. Le prenotazioni per questo Natale e per Capodanno sono scarse, contrariamente agli anni scorsi in cui a quest'ora gli hotel erano tutti pieni. Per invertire la rotta si punta all'invio di un messaggio differente, e cioè quello che Venezia è ripartita, e si propone la produzione di un nuovo video d'animazione che spieghi cos'è il medio-mare e il ciclico andirivieni delle maree.