Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Occorre rafforzare orientamento e conoscenza reciproca

DOPO LA LAUREA, 2.500 GIOVANI TREVIGIANI SENZA LAVORO

Indagine della Camera di commercio sulle "transizioni critiche"


TREVISO - Hanno studiato per anni e ora faticano a trovare un lavoro. Sono circa 2.500 i giovani trevigiani laureati tra i 24 e 30 anni senza un’occupazione. Rapportato al totale di chi ha conseguito un titolo universitario negli ultimi dieci anni, significa che il 6% dei laureati è ancora in cerca di impiego, quota che sale al 9,4% riguardo alle lauree deboli, quelle in materie umanistiche o sociali.
Un problema non trascurabile, visto l’investimento di tempo e risorse da parte dei diretti interessati, le loro famiglie e l’intera società. Per facilitare la transizione dal mondo della scuola o dell’università a quello del lavoro, si muove anche la Camera di commercio di Treviso e Belluno.
Il primo scoglio da superare è una conoscenza reciproca non sempre precisa e una differenza di aspettative tra giovani e imprese, soprattutto di dimensioni piccole e medie. Come conferma anche una ricerca condotta dalla Camera di commercio e dall’Istituto universitario salesiano di Venezia.
Le soluzioni? Innanzitutto un più efficace orientamento, a partire fin dalle scuole medie. E anche da parte delle stesse aziende.
Con le università di Ca’ Foscari e di Padova, invece, è stato messo in campo un progetto pilota sul placement, con tirocini retribuiti per favorire l’inserimento in azienda di neolaureati.