Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/333: CON UN ULTIMO GIRO MONSTRE, JOHN CATLIN CONQUISTA L'IRISH OPEN

Out al taglio l'eroe di casa Harrington e gli italiani


IRLANDA DEL NORD - Dopo le tappe di Spagna, l’European Tour torna a nord, per la disputa del “Irish Open”, sponsorizzato da Dubai Duty Free. Si gioca nell’Irlanda del Nord, sul tracciato del Galgorm Castle Golf Club, a Ballymena. Sono tanti i professionisti di spessore, tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una vittoria che mancava da quasi 5 anni

I LEONI AZZANNANO IL LIONE E SORRIDONO IN CHAMPIONS

Decide una meta di Lazzaroni dopo quelle di Sarto e Ioane


TREVISO - Erano quasi 5 anni che il Benetton non vinceva in Champions Cup: lacuna colmata. Splendida giornata di sole a Monigo, con i Leoni che cominciano alla grande. Serie di incursioni e proprio da una di queste nasce la meta di Sarto. Keatley non è pero preciso dalla piazzola. I Leoni non sono sazi e così si portano nuovamente all’attacco. Pettinelli riceve da una touche e serve Morisi, il centro biancoverde crea il buco nella difesa francese e passa all’accorrente Ioane che va a siglare in mezzo ai pali. Keatley aggiunge i due punti dalla piazzola ed il punteggio si porta sul 12-0. Al 18’ Lione fa però capire di volere reagire, così costruisce un drive e varca la linea di meta con Gill; Fernandez trasforma dalla piazzola. I francesi prendono fiducia e si rendono pericolosi in più occasioni. Quella decisiva arriva al 24’ quando il centro Wulf riceve l’ovale, accelera e riesce a marcare; Fernandez trasforma e porta i suoi in vantaggio 12-14. Nel finale di primo tempo, i francesi continuano ad affacciarsi in zona rossa ma nonostante l’incomprensione tra Faiva e Duvenage che causa l’in avanti con conseguente mischia in favore di Lione, i Leoni riescono a difendersi a dovere lasciando il risultato invariato. La ripresa si apre con il piazzato di Keatley che permette ai suoi di mettere nuovamente la testa avanti. Appena quattro minuti più tardi Lione reagisce nella stessa maniera con Fernandez. In campo comincia ad accusarsi un po’ di stanchezza e così comincia la girandola di cambi per entrambe le squadre. Al 55’ ottimo calcio di punizione conquistato da Barbini che mette le mani in ruck costringendo gli avversari al tenuto. Keatley è preciso dalla piazzola. Al 64’ doccia fredda per i Leoni, l’assalto francese porta punti. Un’azione di forza porta la meta di Barassi non trasformata da Wisniewski. Punteggio sul 18-22. Nonostante il risultato, gli uomini di Crowley spinti anche dal pubblico accorso a Monigo non demordono. Così una combinazione tra Tebaldi e Lazzaroni porta alla meta dell’avanti biancoverde; Rizzi è preciso nel trasformare. Gli ultimi minuti di gara vedono qualche rischio corso dai Leoni ma è buona la difesa dei biancoverdi, spicca su tutti il placcaggio di Morisi (nominato Heineken Man of the Match, ndr) che ferma un’avanzata francese che rischiava di diventare pericolosa.

BENETTON-LIONE 25-22
BENETTON 15 Jayden Hayward, 14 Leonardo Sarto, 13 Ratuva Tavuyara, 12 Luca Morisi, 11 Monty Ioane (75’ Ian Keatley), 10 Ian Keatley (57’ Antonio Rizzi), 9 Dewaldt Duvenage (C) (66’ Tito Tebaldi), 8 Abraham Steyn, 7 Giovanni Pettinelli (50’ Marco Barbini), 6 Sebastian Negri (61’ Marco Lazzaroni), 5 Eli Snyman, 4 Irné Herbst (61’ Marco Fuser), 3 Tiziano Pasquali, 2 Hame Faiva (61’ Federico Zani), 1 Cherif Traore (53’ Nicola Quaglio)
disposizione: 18 Michele Mancini Parri. All. Crowley
LIONE 15 Jean-Marcellin Buttin, 14 Ethan Dumortier, 13 Pierre-Louis Barassi, 12 Rudi Wulf, 11 Noa Nakaitaci (60’ Xavier Mignot) (70’ Noa Nakaitaci), 10 Pato Fernandez (61’ Jonathan Wisniewski), 9 Jonathan Pélissié (c) (65’ Sam Hidalgo-Clyne), 8 Loann Goujon, 7 Liam Gill (41’ Virgile Bruni), 6 Patrick Sobela, 5 Etienne Oosthuizen, 4 Killian Geraci (66’ Tanginoa Halaifonua), 3 Clément Ric (32’ Hamza Kaabèche), 2 Jeremie Maurouard, 1 Vivien Devisme (52’ Xavier Chiocci). All. Mignoni
MARCATORI 9’ meta Sarto, 13’ meta Ioane tr. Keatley, 18’ meta Gill tr. Fernandez, 24’ meta Wulf tr. Fernandez, 44’ p. Keatley, 48’ p. Fernandez, 56’ p. Keatley, 64’ meta Barassi, 72’ meta Lazzaroni tr. Rizzi