Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Incendio a Padova

CAPANNONE IN FIAMME

Distrutto il deposito di un trevigiano, al via le indagini


PADOVA - Un incendio è scoppiato ieri sera a Padova in un deposito di via Madonnina alla ditta di sgomberi Maciste Traslochi. Un rogo che ha causato disagi anche al traffico in tangenziale, in special modo nel tratto che riguarda la curva Boston. L'incendio è scoppiato attorno alle 19 e ancora non si sa cosa possa averlo scatenato. Restano aperte tutte le piste, dal doloso all'accidentale.
Al momento dello scoppio nel capannone in zona Mandria non c'era nessuno, e nessuno è rimasto ferito o coinvolto nelle fiamme.

"E' tutto distrutto – ha detto il titolare, un trevigiano, Giampaolo Breggion – Non so nemmeno quanti danni ci siano, decine di migliaia di euro probabilmente".
Le fiamme sono subito state circoscritte dai Vigili del fuoco, ma spegnerle è stato un lavoro lungo e faticoso perché nel magazzino ci sono molti oggetti in legno e tessuto che alimentavano il rogo. Al momento non si sa ancora cosa possa averlo scatenato, forse un'azione dolosa, oppure un corto circuito di un impianto che potrebbe aver generato scintille vicino ai materiali stoccati.