Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I Carabinieri identificano una coppia di pregiudicati

FURTO IN UN SALONE DI BELLEZZA DI MIANE, DENUNCIATI DUE BELLUNESI

Avevano sottratto il portafoglio di una parrucchiera


MIANE - Avevano rubato il portafoglio di una parrucchiera, entrando nel suo negozio a Miane. I Carabinieri della stazione di Col San Martino hanno identificato e denunciato i presunti autori del furto. Si tratta di una coppia di conviventi, lui di 42 anni, lei di 36, residente nel Bellunese, entrambi disoccupati e con precedenti.
Il fatto risale al 30 novembre scorso: intorno alle 19, i due enrano entrati nel salone da una porta sul retro e, approfittando mentre il personale era impegnato a servire i clienti, hanno rovistato all’interno della borsa di una delle addette, portando via il portafoglio con documenti d’identità, carte di credito e cento euro in contanti. Un passante, però, li ha notati e ha richiamato l’attenzione dei presenti. I due sono riusciti comunque a fuggire con il bottino, ma i testimoni sono stati in grado di annotare la targa del loro auto. Grazie a questa informazione e alla visione delle immagini dell’impianto di videosorveglianza, i Carabinieri hanno accertato l’identità dei due soggetti abituali utilizzatori della vettura. I testimoni e la vittima, poi, li hanno anche riconosciuti dalle foto. La coppia è dunque stata denunciata in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Treviso per il reato di furto aggravato in concorso.