Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al via i lavori per il camping eco-sostenibile

IL NUOVO RESORT NATURALISTICO DI LIGNANO

Un progetto da 139 milioni di euro per un'area di 126 ettari


VENEZIA - Un investimento da 139 milioni di euro per realizzare un resort naturalistico a Lignano. Il progetto per l'area da 126 ettari di Riviera Nord a Lignano, comincia a prender forma. Una dozzina gli imprenditori coinvolti, veneti e friulani, capitanati da Enrico Marchi, Presidente di Save, la società che controlla gli aeroporti di Venezia, Treviso e Verona. Un'offerta turistica nuova che prevede la realizzazione di bungalow e case mobili in legno, e tende di lusso. Il progetto è dell'architetto tedesco Andreas Kipar, paesaggista di fama internazionale. Nei 4 anni di lavoro per la realizzazione del glamping naturalistico, troveranno lavoro circa 200 addetti e oltre 350 persone saranno poi impiegate nella stagione. In un'ampia area del sito, circa l'83% del totale, verrà creata un'area protetta ad uso pubblico, con gestione indipendente e autonoma.
Un progetto che farà di Lignano un punto di riferimento per il turismo ambientale. Un resort con casette in legno, eco-sostenibile e dal basso impatto ambientale, con spazi verdi e libero dalle auto, ma pur sempre dotato di tutti i comfort, con 500/600 posti spiaggia e animazione per i più piccoli.