Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al via i lavori per il camping eco-sostenibile

IL NUOVO RESORT NATURALISTICO DI LIGNANO

Un progetto da 139 milioni di euro per un'area di 126 ettari


VENEZIA - Un investimento da 139 milioni di euro per realizzare un resort naturalistico a Lignano. Il progetto per l'area da 126 ettari di Riviera Nord a Lignano, comincia a prender forma. Una dozzina gli imprenditori coinvolti, veneti e friulani, capitanati da Enrico Marchi, Presidente di Save, la società che controlla gli aeroporti di Venezia, Treviso e Verona. Un'offerta turistica nuova che prevede la realizzazione di bungalow e case mobili in legno, e tende di lusso. Il progetto è dell'architetto tedesco Andreas Kipar, paesaggista di fama internazionale. Nei 4 anni di lavoro per la realizzazione del glamping naturalistico, troveranno lavoro circa 200 addetti e oltre 350 persone saranno poi impiegate nella stagione. In un'ampia area del sito, circa l'83% del totale, verrà creata un'area protetta ad uso pubblico, con gestione indipendente e autonoma.
Un progetto che farà di Lignano un punto di riferimento per il turismo ambientale. Un resort con casette in legno, eco-sostenibile e dal basso impatto ambientale, con spazi verdi e libero dalle auto, ma pur sempre dotato di tutti i comfort, con 500/600 posti spiaggia e animazione per i più piccoli.