Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/333: CON UN ULTIMO GIRO MONSTRE, JOHN CATLIN CONQUISTA L'IRISH OPEN

Out al taglio l'eroe di casa Harrington e gli italiani


IRLANDA DEL NORD - Dopo le tappe di Spagna, l’European Tour torna a nord, per la disputa del “Irish Open”, sponsorizzato da Dubai Duty Free. Si gioca nell’Irlanda del Nord, sul tracciato del Galgorm Castle Golf Club, a Ballymena. Sono tanti i professionisti di spessore, tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Giubbotti, pantolini e camicie avrebbero dovuto essere destinati al macero

VESTITI CONTRAFFATTI, DONATI AI POVERI TREVIGIANI PER L'INVERNO

Dopo averli confiscati, la Guardia di Finanza li ha consegnati a due enti benefici


TREVISO - Capi di abbigliamento confiscati perché non rispettavano le norme sui marchi, i brevetti e la sicurezza dei prodotti. Di fatto, però, abiti perfettamente indossabili, che ora saranno destinati, per questi mesi invernali, a persone in situazioni di disagio economico o sociale.
La Guardia di Finanza di Treviso li ha consegnati nei giorni scorsi a due realtà di volontariato benefico: la Casa di accoglienza Mater Dei di Vittorio Veneto e il Banco Solidale di Treviso. Si tratta, in particolare, di giubbotti, pantaloni e camicie sequestrati tempo fa dai Finanzieri della Compagnia di Conegliano. Il materiale, definitivamente confiscato al termine degli accertamenti svolti, era destinato alla distruzione, ma le Fiamme Gialle hanno preferito richiedere all’Autorità Giudiziaria l’autorizzazione per devolverlo ad associazioni che si occupano dell’assistenza a persone in difficoltà, dopo avere opportunamente rimosso qualsiasi riferimento ai marchi contraffatti.
Gli articoli, pronti per l’utilizzo, sono stati così donati alle due associazioni trevigiane, per essere messi a disposizione di persone indigenti e bisognose. Una sensibilità e una vicinanza dimostrata dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Treviso che non ha mancato di suscitare l’apprezzamento e i ringraziamenti da parte dei due enti.