Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vittime dei vandali

SPARI CONTRO LA VETRINA DEL NEGOZIO

Due buchi sul vetro e le telecamere distrutte


SAN ZENONE - Due spari alla vetrina del negozio, come una sorta di avvertimento, e poi hanno spaccato le telecamere di videosorveglianza. Le vittime, Maria Karouach, di origini marocchine ma nata in Italia, e suo padre Charkaoui, titolari del negozio "Planet Fruit" in via Marconi, a San Zenone degli Ezzelini. Maria di giorno lavora, e di sera va a scuola a Montebelluna. Per quel negozio lei e la sua famiglia hanno investito 70 mila euro, tra sacrifici e difficoltà. Nella notte tra sabato e domenica i vandali hanno distrutto le telecamere di sorveglianza. Pare che quell'attività dia fastidio a qualcuno, ma ci sono anche tanti cittadini solidali che li supportano. Maria adesso ha paura che qualcuno possa entrare nel negozio e possa fare del male a lei e ai suoi familiari. Intanto grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza i carabinieri hanno avviato le indagini.