Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dossier presentato da alcune associazioni a Bolzano

DOLOMITI PATRIMONIO UNESCO, GLI AMBIENTALISTI PRONTI A CHIEDERE LA CANCELLAZIONE

"Visione del turismo in contrasto con la mission di un monumento del mondo"


BOLZANO. Le associazioni ambientaliste non escludono di chiedere la cancellazione delle Dolomiti dai patrimoni naturali dell'umanità dell'Unesco. "Non siamo disponibili - hanno affermato Mountain Wilderness Italia, Italia Nostra sezione di Bolzano e Federazione Protezionisti Sudtirolesi, presentando a Bolzano un dossier - ad operazioni di facciata dietro alle quali continua ad avanzare imperterrita la speculazione legata a una visione del turismo in contrasto con la mission di un monumento del mondo". Gli ambientalisti chiedono un incontro con l'Unesco per "sollecitare un intervento serio e risolutore". "Altrimenti - concludono - non temiamo di proporre all'Unesco il ritiro alle Dolomiti la prestigiosa qualifica di Monumento del Mondo, Patrimonio naturale dell'Umanità". Le associazioni concludono dicendosi pronte "a collaborare all'interno dell'attuale e monca realtà, purché ciò serva davvero a districare il monumento World Heritage dalle secche che oggi sempre più ne soffocano il significato e il valore".