Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I sindacati: "La notizia che aspettavamo"

COMMISSARIATA LA TESSITURA MONTI DI MASERADA SUL PIAVE

Il Tribunale ha accolto la richiesta di stato di insolvenza


VENEZIA - Tessitura Monti commissariata. Il Tribunale di Venezia, competente in materia, oggi ha accolto l'instanza di stato di insolvenza presentata dallo stesso gruppo tessile di Maserada e ha nominato commissario giudiziale il commercialista milanese Fabio Pettinato. 
Scongiurato così, per il momento, il rischio di fallimento, nonostante il pesante debito che, secondo la stessa sentenza del tribunale alla fine del 2018 sfiorava gli 84 milioni e mezzo di euro.
La gestione ordinaria resta affidata agli amministratori della società, sotto la vigilanza del commissario: il professionista, in particolare, avrà il compito di verificare se sussistono concrete possibilità di risanamento e, quindi, possa essere avviata una procedura di amministrazione straordinaria. Altrimenti, in caso contrario, si tornerà a parlare di fallimento.
Soddisfatti i sindacati di categoria: “Era la notizia che attendavamo con grande speranza. Una speranza che nei prossimi mesi si accompagnerà all’impegno e all’attenzione per la procedura di salvataggio - affermano Massimo Novello della Filctem Cgil, Simona Puzzo della Femca Cisl e Francesca Pol della Uiltec Uil -, restando come sempre a fianco dei 249 dipendenti della Monti. Anche il Tribunale ha riconosciuto il valore della Monti per il tessuto produttivo del nostro territorio e ha altresì stabilito di mantenimento della gestione della Società Monti Spa preservando così la continuità aziendale”.