Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I sindacati: "La notizia che aspettavamo"

COMMISSARIATA LA TESSITURA MONTI DI MASERADA SUL PIAVE

Il Tribunale ha accolto la richiesta di stato di insolvenza


VENEZIA - Tessitura Monti commissariata. Il Tribunale di Venezia, competente in materia, oggi ha accolto l'instanza di stato di insolvenza presentata dallo stesso gruppo tessile di Maserada e ha nominato commissario giudiziale il commercialista milanese Fabio Pettinato. 
Scongiurato così, per il momento, il rischio di fallimento, nonostante il pesante debito che, secondo la stessa sentenza del tribunale alla fine del 2018 sfiorava gli 84 milioni e mezzo di euro.
La gestione ordinaria resta affidata agli amministratori della società, sotto la vigilanza del commissario: il professionista, in particolare, avrà il compito di verificare se sussistono concrete possibilità di risanamento e, quindi, possa essere avviata una procedura di amministrazione straordinaria. Altrimenti, in caso contrario, si tornerà a parlare di fallimento.
Soddisfatti i sindacati di categoria: “Era la notizia che attendavamo con grande speranza. Una speranza che nei prossimi mesi si accompagnerà all’impegno e all’attenzione per la procedura di salvataggio - affermano Massimo Novello della Filctem Cgil, Simona Puzzo della Femca Cisl e Francesca Pol della Uiltec Uil -, restando come sempre a fianco dei 249 dipendenti della Monti. Anche il Tribunale ha riconosciuto il valore della Monti per il tessuto produttivo del nostro territorio e ha altresì stabilito di mantenimento della gestione della Società Monti Spa preservando così la continuità aziendale”.