Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Indicazioni per muoversi a piedi e in bici e, per i più grandi, in scooter

"NON CI SONO VITE DI RISERVA": A VILLORBA UN PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE

La Polizia locale nelle scuole per spiegare, anche con fiabe, le regole della strada


VILLORBA - “I recenti fatti di cronaca nera stanno evidenziando sempre più quanto la maleducazione stradale sia ancora una volta causa principale di morte per i giovani. Non è killer la strada, ma il micidiale mix di compor-tamenti che si fonda sulla mancanza di rispetto”, dice Francesco Soligo, assessore al Sociale e all’Istruzione di Villorba. “Rispetto delle regole in primis e rispetto per la vita altrui: non ci si può distrarre per leggere un messaggio arrivato sullo smartphone, non solo in auto, ma anche come pedone e ciclista, non si può viaggiare in auto senza allacciare le cinture di sicurezza sia davanti sia dietro. Non ci sono vite di riserva come nei videogiochi e le conseguenze di un incidente possono andare oltre la morte, segnando in negativo l’esistenza di più famiglie e avere ripercussioni, troppo spesso taciute, per l’intera collettività. Il progetto di educazione stradale di Villorba in corso con il supporto e la supervisione del Comando della Polizia Locale, ha proprio lo scopo - continua Francesco Soligo - di intervenire e cercare di correggere i comportamenti coinvolgendo i giovani dalla scuola d’infanzia per arrivare sino alle medie, perché diventino essi stessi testimonial dei comportamenti corretti da seguire anche all’interno delle proprie famiglie”. In concreto tra la fine di novembre e il 20 dicembre scorso la Polizia Locale ha già incontrato (e ne incontrerà altre nel corso del 2020) alcune classi delle scuole primarie con un crescendo di informazioni e messaggi, sotto forma di fiabe e filmati, tarati in base all’età: partendo dal tema del riconoscimento della segnaletica stradale, passando per la distinzione di forme e colori della segnaletica verticale, per poi imparare l’attra-versamento pedonale con una prova pratica di passeggiata sul territorio e quindi comprendere le regole che deve seguire il pedone prima di affrontare (nelle classi quinte) cosa significhi condurre una bicicletta. L’educazione stradale riservata agli studenti delle scuola media, anche in questo caso la Polizia Locale ha incontrato i primi gruppi, segue lo stesso schema di informazione progressiva in base all’età: con le classi prime si pone l’attenzione sui pericoli e rischi connessi alla circolazione di pedoni e ciclisti, con le seconde ci si avvicina al tema della conduzione del motorino e del corretto utilizzo del casco, infine con gli studenti dell’ultimo anno si procede ad un’analisi analisi dei fattori che sono alla base degli incidenti stradali.