Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Distacchi previsti anche sui pendii più lievi

ALLERTA VALANGHE SU BALDO E CAREGA

Pericolo di valanghe in Trentino Alto Adige e in Veneto


VERONA - Cinque morti in una settimana, tra cui due bambine, sulle montagne del Trentino Alto Adige. E ora il pericolo valanghe si estende anche al Veneto, specialmente sui monti Baldo e Carega. Pericolo slavine arancione sulle Dolimiti e giallo sulle Prealpi Venete. Il pericolo di valanghe è 3 sulle Dolomiti per la possibilità di distacchi di lastroni già con debole sovraccarico, e cioè con singoli sciatori o escursioni con racchette da neve.
L'allerta valanghe per ora è diramata fino al 2 gennaio e in particolar modo sul Baldo e sul Carega, dove si prevedono distacchi di grandi masse nevose anche su pendii poco ripidi. Agli amanti della montagna si consiglia di rimanere aggiornati esaminando il bollettino valanghe, studiare bene l'itinerario e valutare bene il terreno su cui si scia o si cammina. Lo scialpinismo era considerato un tempo uno sport di primavera, e il problema è che ora si tende a praticarlo anche in inverno, senza tener conto dei ritmi della natura, e ciò comporta maggiori rischi e può provocare tragedie.