Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il viadotto resta aperto, ma si mette in sicurezza la spiaggetta

IL PONTE DI VIDOR PERDE PEZZI

Pezzi di cornicione cadono nel greto del Piave, oggi il sopralluogo


VIDOR - Il ponte di Vidor comincia a sgretolarsi ma per il momento il transito non sarà chiuso, né tantomeno modificato al passaggio a un senso unico alternato. Unica accortezza per ora: il divieto di passaggio sotto al ponte, perché cadono giù schegge e pezzi di cemento. Il cornicione più friabile è quello al centro del ponte. L'alveo sottostante al ponte, è spesso frequentato da camminatori e gente che si gode il sole in queste belle giornate invernali. Bisognerà sottoporre ad una stretta diagnosi le arcate per capire se presentano problemi o cedimenti, anche perchè ogni giorno sul ponte di Vidor transitano circa 24 mila autoveicoli, un terzo dei quali sono mezzi pesanti; e in alcune ore, come ad esempio alle 8 del mattino, il traffico è intenso, e molti mezzi transitano contemporaneamente su un viadotto che secondo l'Anas è sicuro, ma che viene sollecitato sempre di più.
I pezzi di cornicione che si sgretolano, creano preoccupazioni anche tra gli amministratori. Ai primi di febbraio si terrà un convegno a Vidor, con tutti i soggetti interessati a una viabilità alternativa, quindi all'attraversamento del Piave su un ponte nuovo, per il quale occorreranno almeno 40 milioni di euro. E intanto se verranno riscontrati problemi sulle arcate del vecchio ponte, bisognerà prima intervenire in tal senso per metterlo in sicurezza.