Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il viadotto resta aperto, ma si mette in sicurezza la spiaggetta

IL PONTE DI VIDOR PERDE PEZZI

Pezzi di cornicione cadono nel greto del Piave, oggi il sopralluogo


VIDOR - Il ponte di Vidor comincia a sgretolarsi ma per il momento il transito non sarà chiuso, né tantomeno modificato al passaggio a un senso unico alternato. Unica accortezza per ora: il divieto di passaggio sotto al ponte, perché cadono giù schegge e pezzi di cemento. Il cornicione più friabile è quello al centro del ponte. L'alveo sottostante al ponte, è spesso frequentato da camminatori e gente che si gode il sole in queste belle giornate invernali. Bisognerà sottoporre ad una stretta diagnosi le arcate per capire se presentano problemi o cedimenti, anche perchè ogni giorno sul ponte di Vidor transitano circa 24 mila autoveicoli, un terzo dei quali sono mezzi pesanti; e in alcune ore, come ad esempio alle 8 del mattino, il traffico è intenso, e molti mezzi transitano contemporaneamente su un viadotto che secondo l'Anas è sicuro, ma che viene sollecitato sempre di più.
I pezzi di cornicione che si sgretolano, creano preoccupazioni anche tra gli amministratori. Ai primi di febbraio si terrà un convegno a Vidor, con tutti i soggetti interessati a una viabilità alternativa, quindi all'attraversamento del Piave su un ponte nuovo, per il quale occorreranno almeno 40 milioni di euro. E intanto se verranno riscontrati problemi sulle arcate del vecchio ponte, bisognerà prima intervenire in tal senso per metterlo in sicurezza.