Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Appuntamento con il jazz sabato 11 gennaio

PIPE DREAM AL CSC DI SAN VITO

Avanguardia e sperimentazione con Hank Roberts


SAN VITO DI LEGUZZANO - Al Centro Stabile di Cultura sabato 11 gennaio ore 20.30 va in scena la musica d’avanguardia di Pipe Dream, frutto della collaborazione internazionale tra Hank Roberts (violoncello e voce) e quattro tra i musicisti più creativi della nuova scena italiana, Pasquale Mirra (vibrafono), Zeno De Rossi (batteria), Giorgio Pacorig (pianoforte e fender rhodes) e Filippo Vignato (trombone).
L’omonimo album, ‘Pipe Dream’, è stato acclamato dalla critica italiana ed internazionale e segnalato come una delle migliori uscite dell’anno secondo i referendum di Radio 3 Rai, All About Jazz ed il Giornale della Musica. Questo disco, che unisce atmosfere cameristiche, echi africani, new music e folk-rock statunitense, è stato definito da Neri Pollastri di All About Jazz “un disco superlativo, tra i migliori dell’anno, assolutamente da non perdere” ed è stato inserito al secondo posto tra i ‘Dischi dell’anno’ nella classifica di Top Jazz.
La band si afferma sin dal suo primo debutto sulle scene nell’autunno 2017 toccando i più importanti festival italiani tra cui NovaraJazz, Jazz&Wine of Peace, Crossroads, Teatro La Fenice, Fano Jazz e molti altri.
Con oltre trent’anni di carriera alle spalle, Hank Roberts ha saputo dare vita ad una conversazione musicale originale, fatta di improvvisazione, note contemporanea e sapori folk-rock.