Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
SETTIMANA CON TANTI PROTAGONISTI ITALIANI, IN EUROPA E IN AMERICA

o Scottish Open, il Marathon LPGA Classic, il Challenge Tour, il Symetra Tour


Francesco Molinari, e altri sette azzurri sono a North Berwick, per il secondo torneo 2021 della Serie Rolex, l’Aberdeen Scottish Open.A far compagnia a Francesco ci sono Guido Migliozzi, Edoardo Molinari, Francesco Laporta, Renato Paratore, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli e Andrea Pavan. Questi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Mom contesta la versione della ragazza

"DOPO L'INCIDENTE SI E' RIALZATA"

Studentessa investita da un bus a Castelfranco


CASTELFRANCO - Dopo la denuncia per aver investito una 17enne, l’autista MOM, un 55enne di Montebelluna si difende: “La ragazza non si trovava in corrispondenza delle strisce pedonali, e non stava guardando la strada poiché intenta ad utilizzare il suo cellulare. Dopo il sinistro si è rialzata”. L’incidente è avvenuto il 3 ottobre scorso a Castelfranco, e secondo la ricostruzione di MOM, la studentessa avrebbe tentato l'attraversamento di via Podgora. L'autista, accortosi del pericolo, ha frenato e azionato il clacson ma la studentessa, che probabilmente indossava gli auricolari, non ha sentito. Il mezzo procedeva a bassissima velocità, ma non ha potuto evitare di urtare lievemente il pedone. “La giovane è caduta a terra, ma si è subito rialzata”, ha dichiarato l’autista. Nella relazione il conducente afferma di essere sceso dal bus per fornire il proprio aiuto, ma la ragazza, nel frattempo, si era già allontanata spontaneamente con altre compagne. Nella stessa giornata la famiglia si era rivolta al servizio Clienti MOM che ha dato tutta l'assistenza necessaria. La ragazza era andata in pronto soccorso ed era stata dimessa con una prognosi iniziale di 6 giorni, poi evidentemente prolungata a 40 giorni. MOM dichiara di essere a completa disposizione degli inquirenti affinché si giunga con celerità all'accertamento dei fatti e ha già avviato la relativa pratica assicurativa.