Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Protocollo tecnico per l'acqua alta

A GIUGNO IL MOSE SI ALZERÀ

Entro sei mesi le paratoie si potranno alzare in caso di emergenza


VENEZIA - Un sistema di dighe mobili per difendere Venezia dalle grandi maree. Il protagonista è sempre lui, l'opera della quale si parla da anni: il Mose. «Tra sei mesi tutte le paratoie del Mose saranno in grado di funzionare per le emergenze», ha detto il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro al termine di un incontro nella sala della Prefettura. Attorno al tavolo tutte le Istituzioni: Comune, Regione, rappresentanti dei Ministeri, il commissario per il Mose Elisabetta Spitz, il commissario del Consorzio Venezia Nuova Giuseppe Fiengo, il Prefetto Vittorio Zappalorto, il provveditore Cinzia Zincone, il commissario per il Porto Musolino.
Durante l'incontro il sindaco Brugnaro ha chiesto a Spitz di rendere noto il cronoprogramma per il completamento dell'opera. Brugnaro ha approfittato dell'occasione per parlare del "protocollo fanghi", ovvero del nuovo regolamento per gestire i sedimenti scavati, argomento che fa sempre parte della salvaguardia della laguna. Da circa due anni è in corso la revisione del protocollo del '93, considerato illegittimo dal punto di vista comunitario e il cui testo è fermo al Ministero dell'Ambiente in quanto manca ancora il parere dell’Ispra, e l’Ispra è istituto che dipende proprio dal ministero dell’Ambiente.