Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Protocollo tecnico per l'acqua alta

A GIUGNO IL MOSE SI ALZERÀ

Entro sei mesi le paratoie si potranno alzare in caso di emergenza


VENEZIA - Un sistema di dighe mobili per difendere Venezia dalle grandi maree. Il protagonista è sempre lui, l'opera della quale si parla da anni: il Mose. «Tra sei mesi tutte le paratoie del Mose saranno in grado di funzionare per le emergenze», ha detto il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro al termine di un incontro nella sala della Prefettura. Attorno al tavolo tutte le Istituzioni: Comune, Regione, rappresentanti dei Ministeri, il commissario per il Mose Elisabetta Spitz, il commissario del Consorzio Venezia Nuova Giuseppe Fiengo, il Prefetto Vittorio Zappalorto, il provveditore Cinzia Zincone, il commissario per il Porto Musolino.
Durante l'incontro il sindaco Brugnaro ha chiesto a Spitz di rendere noto il cronoprogramma per il completamento dell'opera. Brugnaro ha approfittato dell'occasione per parlare del "protocollo fanghi", ovvero del nuovo regolamento per gestire i sedimenti scavati, argomento che fa sempre parte della salvaguardia della laguna. Da circa due anni è in corso la revisione del protocollo del '93, considerato illegittimo dal punto di vista comunitario e il cui testo è fermo al Ministero dell'Ambiente in quanto manca ancora il parere dell’Ispra, e l’Ispra è istituto che dipende proprio dal ministero dell’Ambiente.