Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/351: DOPPIO EAGLE ALL'ULTIMO GIRO, BERGER VINCE L'AT&T PEBBLE BEACH

Il 28enne sorpassa in volata NcNealy, crolla invece Molinari


STATI UNITI - Siamo in California, a Pebble Beach, nella Contea di Monterey, piccola comunità sulla costa del pacifico. Si gioca una Pro-Am atipica, che a causa dell’emergenza sanitaria non viene giocata in compagnia delle celebrità come d’uso, è quindi una normale...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/350: DUSTIN JOHNSON CONFERMA LA SUA LEADERSHIP MONDIALE AL SAUDI INTERNATIONAL

Azzurri nelle retrovie, 33esimo il vicentino Migliozzi


ARABIA SAUDITA - Questa settimana l’Eurotour ha messo in scena il Saudi International, al Royal Greens Golf and Country Club, a King Abdullah Economic City, in Arabia Saudita; ai tee di partenza, ci sono ben sette azzurri, che hanno l’opportunità di giocare con veri big: il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/349: IL TEXANO PATRICK REED FESTEGGIA ALL'INSURANCE FARMERS OPEN

Gran rimonta di un ritrovato Molinari: da 39° a decimo


LA JOLLA (USA) - Concluso l’American Express con l’ottavo posto in classifica, Francesco Molinari si trova ora impegnato nel Farmers Insurance Open, ancora in California, non più a La Quinta ma a La Jolla - San Diego, al Torrey Pines Golf Course che sorge sul posto dove...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La De' Longhi regge mezzora poi crolla nell'ultimo quarto

QUINTA SCONFITTA DI FILA: MILANO SCHIANTA TREVISO 91-67

TVB in grave crisi, sempre più in zona retrocessione


MILANO - Quinta sconfitta consecutiva per la De' Longhi, che a Milano regge mezzora per poi crollare nell'ultimo quarto.  Logan apre il match realizzando tre liberi consecutivi dopo il fallo commesso dal neo acquisto in casa Milano Keifer Sykes. Scola in post riporta l’Olimpia sul -1. (2-3) L’inizio per la De’Longhi è molto positivo; la squadra di coach Menetti entrata ben concentrata sul parquet prova a contenere la fisicità dei padroni di casa che si affidano spesso al gioco sotto canestro. Il primo allungo lo firma il play sloveno di TVB Ali Nikolic, che da tre punti muove solamente la retina. (8-14) L’Olimpia pasticcia in attacco, TVB molto meno. Alviti si iscrive a referto con una bomba, Nikolic disegna uno splendido assist per Fotu che con l’aiuto del tabellone realizza il suo sesto punto personale e costringe coach Messina a chiamare time out. (11-19) A metà primo quarto i due coach iniziano i primi giri di cambi. Messina inserisce Gudaitis e Biligha che rilevano Scola e Tarcezewski, Menetti risponde facendo  inserendo Chillo e Tessitori tenendo alto il livello fisico del suo quintetto. Dopo i liberi di Nedovic, il centro lituano Gudaitis inizia a far malissimo alla difesa trevigiana completando il gioco da tre punti che lancia il contro parziale di 6-0, chiuso dalla tripla di Cinciarini. (19-19)

Il libero di Cooke e il semi-gancio di Tessitori mandano in archivio il primo quarto con la De’Longhi avanti di tre lunghezze. (19-22).  La tripla di Brooks apre i secondi dieci minuti di gioco, TVB riesce a mantenere il vantaggio grazie ai canestri di Cooke e Chillo che in difesa fatica non riesce a contrastare la potenza fisica di Gudaitis, miglior realizzatore in maglia Olimpia con 9 punti. (28-29) A metà quarto l’attacco della De’Longhi inizia a faticare; l’Armani non sta a guardare e si porta per la prima volta in vantaggio sfruttando al meglio i numerosi viaggi in lunetta con i trevigiani in bonus. (30-29) Il piano partita di Messina è chiaro: continuare ad attaccare l’area sfruttando il bonus della De’Longhi efacendo prevalere la differenza fisica della propria squadra, tornata però, sotto di una lunghezza con le triple di Imbrò e Parks. (34-35).L’alley-up di Tarcezewski scuote il pubblico dell’Olimpia, tornato a farsi sentire quando i propri beniamini trovano con il libero di Scola il +3. (40-37) La difesa disegnata da coach Menetti ha il merito di non dare tiri facili all’Armani, che (oltre alla schiacciata di Tarcezewski) nel secondo quarto si presenta in lunetta per ben 11 volte. Il sedicesimo punto ai liberi lo realizza Tarcezewski fissando il punteggio in perfetta parità dopo i primi 20 minuti di gioco. (41-41) Ad inizio ripresa Davide Alviti sale in cattedra prendendosi la scena e gli applausi di un soddisfatto Menetti, che vede il proprio numero 4 realizzare due triple consecutive per il nuovo +2 ospite. (45-47) Scola tocca quota 15 punti con la seconda tripla del quarto, prima che Logan (10pt) e Nikolic rispondano con la stessa moneta esaltando i 200 Fioi dea Sud presenti all’Allianz Cloud. (50-55) Il momento magico di TVB però ha vita breve. L’attacco ospite s’interrompe sul più bello. Chillo lascia il campo per cinque falli; Scola e Gudaitis giganteggiano in area guidando l’armata bianco-rossa al nuovo contro parziale di 9-1, che riporta in vantaggio l’Olimpia grazie ai continui viaggi in lunetta (59-56) Il contropiede vincente di Sykes chiude il terzo quarto sul 61-56. Il parziale di 10 a 0 firmato da Moraschini (sempre dalla lunetta) apre l’ultimo quarto, portando Milano avanti sul +9. Logan da tre interrompe l’emorragia (65-59), ma da qui in poi sarà dominio Milano. Tessitori esce anche lui per cinque falli mandando in difficoltà il reparto lunghi della De’Longhi ora privo dei suoi centri italiani. La tripla di Sykes vale il +15 e chiude ogni minima speranza di rimonta per TVB. Uglietti prova una timida reazione segnando quattro punti consecutivi prima che Roll dai 6.75 rispedisca a -16 gli ospiti. (82-67) Ormai il match ha preso un’unica direzione e gli ultimi tre minuti sono puro garbage time. Milano continua a bersagliare da oltre arco con Della Valle e Brooks allargando un divario beffardo. (88-67) La tripla di Burns chiude il match sul punteggio di 91-67.

A|X AMRANI EXCHANGE MILANO – DE’ LONGHI TREVISO BASKET 91-67

A|X ARMANI: Sykes 18 (3/3, 1/4), Roll 6 (0/3, 2/3), Moraschini 7 (2/3, 0/2), Scola 15 (2/5, 2/2), Tarcezewski 8 (2/2 da 2); Della Valle 2(1/2 da 2), Biligha 1 (0/2, 0/1), Gudaitis 15 (4/4 da 2), Nedovic 4 (0/2 da 2), Cinciarini 5 (0/1, 1/1), Burns 3 (1/1 da 3), Brooks 7 (2/3 da 3). All.: Messina.

DE’ LONGHI: Nikolic 8 (0/1, 2/4), Logan 17 (2/6, 3/8), Alviti 9 (3/4 da 3), Parks 10 (2/4, 1/7), Fotu 8 (4/8, 0/2); Tessitori 2 (1/6, 0/2), Imbrò 4 (1/5 da 3), Chillo 2 (1/1 da 2), Uglietti 4 (2/3 da 2), Severini, Piccin (0/1 da 3), Cooke III 3 (1/1, 0/1)

ARBITRI: Mazzoni, Sardella, Noce.

NOTE: pq 19-22, sq 41-41 , tq 61-56, Tiri da 2: MI 14/25, TV 13/30; Tiri da 3: 9/19, TV 10/34; Tiri liberi: MI 36/45, TV 11/15. Rimbalzi MI 16+33 (Gudaitis 3+5, Tarcezewski 1+7) TV 14+17 (Nikolic 1+5), Assist: MI 22 (Sykes 10), TV 10 (Nikolic e Logan 3). 5 falli: Chillo 27’23’’ (55-55), Tessitori 31’00’’ (65-59). Fallo tecnico: Messina 32’38’’ (69-59), Parks 33’03’’ (69-60). Spettatori: 4826