Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cancello e recinzione sfondati a Barbisano

DISTRUGGE UNA RECINZIONE E SCAPPA

I residenti chiedono all'automobilista di costituirsi e pagare i danni


PIEVE DI SOLIGO - Ha sfondato la recinzione, il cancello, la cassetta della posta e le colonne di cemento. Il fatto è accaduto in via Piave, a Barbisano di Pieve di Soligo. Il conducente che ha distrutto la recinzione si è dileguato senza lasciare un messaggio di scuse e soprattutto senza pagare il conto, che tra recinzione e cancello, si aggira sui cinquemila euro. Dev’essersi ferito ma non è andato al pronto soccorso, e ha fatto rimuovere l’auto da un carro attrezzi. Da parte dei residenti di Barbisano l’appello al conducente perché si faccia vivo e comunichi la sua assicurazione, altrimenti scatterà una denuncia. "Abbiamo raccolto numerose parti staccate in plastica e acciaio, poi fanali e molte parti delle ringhiere rilasciata dalla vettura che sappiamo avere una vernice bianca", lamentano gli sfortunati protagonisti. Un anno fa nello stesso punto si era verificato un incidente analogo, e anche in quel caso, l’automobilista si era dato alla fuga senza pagare i danni provocati alla proprietà. I carabinieri però erano riusciti in poco tempo a risalire al responsabile.