Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cancello e recinzione sfondati a Barbisano

DISTRUGGE UNA RECINZIONE E SCAPPA

I residenti chiedono all'automobilista di costituirsi e pagare i danni


PIEVE DI SOLIGO - Ha sfondato la recinzione, il cancello, la cassetta della posta e le colonne di cemento. Il fatto è accaduto in via Piave, a Barbisano di Pieve di Soligo. Il conducente che ha distrutto la recinzione si è dileguato senza lasciare un messaggio di scuse e soprattutto senza pagare il conto, che tra recinzione e cancello, si aggira sui cinquemila euro. Dev’essersi ferito ma non è andato al pronto soccorso, e ha fatto rimuovere l’auto da un carro attrezzi. Da parte dei residenti di Barbisano l’appello al conducente perché si faccia vivo e comunichi la sua assicurazione, altrimenti scatterà una denuncia. "Abbiamo raccolto numerose parti staccate in plastica e acciaio, poi fanali e molte parti delle ringhiere rilasciata dalla vettura che sappiamo avere una vernice bianca", lamentano gli sfortunati protagonisti. Un anno fa nello stesso punto si era verificato un incidente analogo, e anche in quel caso, l’automobilista si era dato alla fuga senza pagare i danni provocati alla proprietà. I carabinieri però erano riusciti in poco tempo a risalire al responsabile.