Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La corsa a Treviso il 3 maggio 2020

APERTE LE ISCRIZIONI PER LA TREVISO IN ROSA

Il ricavato della Treviso in rosa finanzierà un progetto della LILT


TREVISO - Inizia il conto alla rovescia per l’evento che nel 2019 ha registrato oltre 17 mila iscritte, confermandosi una delle manifestazioni al femminile più partecipate d’Italia. Il ricavato finanzierà un progetto della LILT e sosterrà l’iniziativa “Una vacanza di vita” promossa dall’associazione “Margherita c’è ancora vita”.
Le iscrizioni sono aperte da qualche ora e già l’entusiasmo è palpabile. Treviso in rosa lancia il conto alla rovescia verso l’edizione 2020, in programma domenica 3 maggio.
«L’obiettivo è crescere ancora, magari arrivare alle 20 mila presenze – spiegano i presidenti delle due società organizzatrici, Rolando Zuccon (Trevisatletica) ed Enrico Caldato (Corritreviso) -. Sarà, come sempre, un evento aperto a tutte le donne, che lo interpreteranno a proprio piacimento: correndo o semplicemente camminando. Sarà una grande festa in rosa, all’insegna del divertimento ma anche della solidarietà. Con parte del ricavato di Treviso in rosa 2019, la LILT ha potuto acquistare un pulmino attrezzato per il trasporto dei malati oncologici che già da mesi corre sulle strade della provincia. Anche quest’anno, Treviso in rosa sarà al fianco della LILT, che ha rinnovato il patrocinio all’evento. Ma avremo anche un secondo obiettivo di solidarietà: l’iniziativa “Una vacanza di vita”, promossa dall’associazione “Margherita c’è ancora vita”. Un progetto che, nel ricordo di Margherita Mion, sostiene, in collaborazione con l'Unità Operativa di Onco-Ematologia Pediatrica dell'Ospedale Cà Foncello di Treviso, il percorso di battaglia per la vita dei genitori con un figlio ammalato di cancro».
Le modalità d’iscrizione a Treviso in rosa sono illustrate nel sito www.trevisoinrosa.it e sulla pagina Facebook ufficiale. La quota base d’iscrizione è la stessa dell’anno scorso: appena 10 euro, che diventano 6 per bambine e ragazze di età inferiore ai 15 anni. Tutte le partecipanti riceveranno la t-shirt ufficiale dell’evento, ovviamente di colore rosa, e un simpatico zainetto, oltre al pettorale personalizzato con il proprio nome di battesimo.
Per la partecipazione a Treviso in rosa, età e forma fisica non fanno differenza. I percorsi, di 5 e 8 chilometri, da affrontare a passo libero, toccheranno gli angoli più suggestivi del centro storico. Anche quest’anno il fulcro dell’evento sarà in piazzale Burchiellati, che ospiterà pure il villaggio espositivo e la grande festa finale animata dai deejay di Radio Company. Al 3 maggio mancano 111 giorni: il conto alla rovescia è lanciato. Il rosa, a Treviso, è più che mai il colore del divertimento e della solidarietà.
 
Treviso in rosa è nata il 17 maggio 2015 per iniziativa di due società sportive, Trevisatletica e AsdCorritreviso, che pensarono di organizzare un evento, esclusivamente dedicato alla donne, in occasione del passaggio in città della Corsa Rosa per eccellenza, il Giro d’Italia. La prima edizione di Treviso in rosa venne organizzata in meno di un mese, e fu subito un successo. Da allora, Treviso in rosa è diventata un appuntamento fisso. La seconda edizione, nel 2016, ha coinvolto oltre 4.500 donne, il doppio dell’anno precedente. La terza, nel 2017, ha superato le 11.000 partecipanti. La crescita è continuata anche nel 2018, quando le iscritte furono oltre 16 mila (16.314, per la precisione), e nel 2019, quando le adesioni all’evento hanno raggiunto quota 17.543, anche se il maltempo ha poi fortemente limitato la partecipazione. Sin dall’edizione inaugurale, Treviso in rosa ha il patrocinio della LILT Sezione provinciale di Treviso, a cui dona parte del ricavato. La prossima edizione di Treviso in rosa – la sesta – si svolgerà il 3 maggio 2020. Per ulteriori informazioni: www.trevisoinrosa.it.
Fotografie di Roberta Radini