Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incontro venerdì 17 gennaio

ANTONIO PADELLARO A PIEVE DI SOLIGO

Il notista del Fatto Quotidiano a "Pieve Incontra"


PIEVE DI SOLIGO - È uno dei pilastri del giornalismo italiano. Per vent’anni al Corriere della Sera, direttore dell’Unità, vicedirettore dell’Espresso e tra i fondatori del Fatto Quotidiano, di cui è stato direttore, Antonio Padellaro è il prossimo ospite di “Pieve Incontra”, la rassegna culturale organizzata e sostenuta dal comune di Pieve di Soligo, con il prezioso contributo del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG. Padellaro presenterà il suo ultimo libro, Il gesto di Almirante e Berlinguer.
Un saggio che contiene molto di più degli incontri segreti tra i leader di Msi e Pci. È uno spaccato dell’Italia sul finire degli anni Settanta, un paese dilaniato dal terrorismo e ancora stordito dalla morte di Aldo Moro.
Il giornalista e scrittore racconta dei colloqui fra Giorgio Almirante ed Enrico Berlinguer, avvenuti all’ultimo piano di Montecitorio fra il 1978 e il 1979: “Sappiamo che ci sono stati – spiega il notista del Fatto - ma non è trapelato alcunché sui contenuti, possiamo fare solo ipotesi.
I due leader stabilirono che dei colloqui non si sapesse nulla per gli stessi motivi che li resero necessari: gli opposti estremismi che mietevano vittime. Bisognava vedersi, scambiarsi informazioni, lavorare per svelenire il clima ideologico e recuperare qualche errore commesso”.
Il libro offre, e non solo tra le righe, preziosi spunti di riflessione; le sue pagine acquistano il sapore e la lucidità della ricostruzione attenta dei fatti e delle ragioni che resero possibile gli incontri fra Almirante e Berlinguer, i quali evidentemente cominciarono a pensare che gli assassini, rossi o neri, avrebbero aspettato al varco anche loro “com’era avvenuto per Aldo Moro”. Entrambi erano nel mirino del terrorismo e Berlinguer aveva già subito un attentato il 3 ottobre 1973 in Bulgaria.
L’incontro con Antonio Padellaro, che si terrà venerdì 17 gennaio a partire dalle ore 20.45 presso l’auditorium della biblioteca Battistella Moccia di Pieve di Soligo, segue quelli con Giuliana Sgrena e con Sammy Basso.     
A “Pieve Incontra” il giornalista e scrittore analizzerà un periodo storico che ha lasciato il segno, ma sarà pure l’occasione per una disamina sull’attuale momento politico e sui politici che affollano lo scenario italiano e internazionale. Condurrà la serata, a ingresso libero fino a esaurimento dei posti, la giornalista Adriana Rasera. Diego Berti