Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindacato tranquillizza: "L'Inps sistemerà tutto nei prossimi mesi"

ERRORI NEL CALCOLO DELL'ASSEGNO, PENSIONATI TREVIGIANI IN ALLARME

Già un centinaio di telefonate allo Spi Cgil in questi giorni


TREVISO - Anomalie sugli importi, pensionati preoccupati. Lo Spi Cgil provinciale tranquillizza: l’Inps provvederà a mette a posto le cose nei prossimi mesi. Dal tono allarmato, sono già un centinaio le telefonate arrivate alle sedi della Cgil in questi giorni da parte dei pensionati trevigiani intestatari di pensioni interessate dal bonus Poletti (quelle oltre i 1.400 euro ed entro i 3mila lordi nel 2011), circa 67mila nella provincia di Treviso erogate dall’Istituto previdenziale e sulle quali si potrebbero riscontrare tali anomalie di calcolo.
Cos’è successo? L’Inps ha riscontrato degli errori durante le operazioni di ricalcolo di alcune pensioni, ovvero quelle appunto interessate dal bonus Poletti. In particolare, per il 2019 la quota di pensione relativa all’incremento all’assegno pensionistico non è stata ricompresa nell’importo lordo totale della pensione, che è così stata pagata meno nel mese di dicembre 2019 e gennaio 2020.
La Direzione nazionale dell’ente previdenziale – spiega lo SPI CGIL di Treviso – sta provvedendo a riesaminare le pensioni per ripristinare il pagamento di quanto dovuto e dell’arretrato. La ricostruzione dell’importo corretto e la restituzione avverranno probabilmente già con i pagamenti di febbraio e marzo, sanando così tutte le anomalie riscontrate.
“Lo Spi Cgil, in contatto con la struttura provinciale dell’Inps – commenta il segretario generale Paolino Barbiero – resta comunque a disposizione dei pensionati trevigiani per informazioni e per verificare altre incongruenze. È sempre bene controllare la correttezza della propria pensione – sottolinea Barbiero – il dindacato a volte riscontra situazioni particolari, i cosiddetti diritti inespressi, che portano a migliorare l’assegno pensionistico”.