Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualitā
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, Č 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A Monigo i Leoni rinunciano a due punizioni per andare in touche

BENETTON ORGOGLIOSO MA DEVE CEDERE AL LEINSTER 18-0

Gli irlandesi hanno preso il largo dopo un'ora di gioco


TREVISO Allo Stadio Monigo, nel sesto round di Heineken Champions Cup, i Leoni ospitano il Leinster Rugby. Gli uomini di coach Crowley cominciano il match nella maniera migliore chiudendo gli avversari nella propria metà campo. I Dubliners in almeno un paio di occasioni sono costretti a ricorrere al fallo per placare le avanzate dei Leoni, con quest’ultimi che preferiscono andare in touche per il bersaglio grosso invece di piazzare. Purtroppo la scelta non porta punti anche grazie ad un’astuta difesa di Leinster. Al 18’ gli uomini di Cullen rimangono in 14 per il giallo a Doris, nonostante l’inferiorità riescono comunque a rendersi pericolosi ed entrare per la prima volta dentro i 22m dei padroni di casa merito delle giocate di McGrath. La difesa dei Leoni è comunque perfetta e non concede punti. La gara è veramente molto combattuta e si sblocca soltanto al 35’ quando Byrne decide di andare per i pali ed aggiungere tre punti sul tabellino. La ripresa comincia con Leinster pronta a mettere sotto pressione i Leoni, un avanti volontario di Herbst costa al seconda linea sudafricano il cartellino giallo. Al 52’ Leinster trova il modo di allungare ancora con Byrne, ancora dalla piazzola. Il punteggio dice 6 a 0 in loro favore. Coach Crowley prova a dare una scossa ai suoi cambiando qualche pedina, i neo entrati Traore e Pettinelli provano a portare avanti l’ovale tra la fitta difesa di Leinster, ma al 60’ il terza linea Doris trova la via della meta. Byrne non trasforma. La stanchezza comincia a farsi sentire e cinque minuti più tardi, Leinster va nuovamente in meta da drive con il tallonatore Tracy, questa volta è precisa la trasformazione di Byrne. Sono gli ultimi punti messi a segno nel match, nei minuti successivi non accade più nulla di significativo e così Leinster batte i Leoni 18-0.

BENETTON-LEINSTER 0-18

BENETTON 15 Jayden Hayward (50’ Antonio Rizzi), 14 Angelo Esposito (76’ Marco Zanon), 13 Luca Morisi, 12 Marco Zanon (69’ Tommaso Benvenuti), 11 Monty Ioane, 10 Ian Keatley, 9 Tito Tebaldi, 8 Toa Halafihi (61’ Marco Lazzaroni), 7 Abraham Steyn, 6 Marco Barbini (C) (52’ Giovanni Pettinelli), 5 Eli Snyman, 4 Irné Herbst (66’ Alberto Sgarbi), 3 Simone Ferrari (52’ Cherif Traore), 2 Hame Faiva (61’ Tomas Baravalle), 1 Federico Zani (12’ Nicola Quaglio) All. Crowley
LEINSTER 15 Jordan Larmour (71’ Rob Kearney), 14 Dave Kearney, 13 Garry Ringrose, 12 Robbie Henshaw, 11 James Lowe, 10 Ross Byrne (69’ Ciaran Frawley), 9 Luke McGrath (C) (61’ Jamison Gibson-Park), 8 Caelan Doris, 7 Josh van der Flier, 6 Max Deegan (57’ Rhys Ruddock), 5 James Ryan, 4 Devin Toner (69’ Ross Molony), 3 Andrew Porter (52’ Tadhg Furlong), 2 Sean Cronin (52’ James Tracy), 1 Cian Healy (17’ Peter Dooley). All. Cullen
MARCATORI 5’ p. Byrne, 52’ p. Byrne, 60’ meta Doris, 65’ meta Tracy tr. Byrne
NOTE 18’ cartellino giallo a Caelan Doris, 41’ cartellino giallo a Irné Herbst
MARCATORI: 35’ p. Byrne, 52’ p. Byrne, 60’ meta Doris, 65’ meta Tracy tr. Byrne
Note: 18’ cartellino giallo a Caelan Doris, 41’ cartellino giallo a Irné Herbst