Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Anche Cremona passa al Palaverde: 94-84

TVB NON SA PIÙ VINCERE: SESTA SCONFITTA DI FILA

Fatale ancora una volta il quarto periodo


TREVISO - La De' Longhi non sa più vincere: sesta sconfitta di fila e crisi sempre più nera. La Vanoli fa subito capire l’antifona alla difesa trevigiana, giocando in velocità e trovando canestri facili in transizione, mentre la difesa ingabbia bene il gioco d’attacco della squadra di casa. Il centro Happ corre e segna canestri a ripetizione, anche Akele si esalta e dopo 3’15” il tabellone dice 3-12. Coach Menetti prova ad abbassare il quintetto con l’energia di Parks per Tessitori, ma Happ (13 punti nel 1° quarto con 6/6) schiaccia il 3-14, prima del gancetto vincente di Fotu. Charles Cooke trova il bersaglio da tre e riduce il gap (8-17 al 6′), ma Cremona non sbaglia mai (9/9 da due nei primi 8 minuti per gli ospiti) bucando a piacimento l’area trevigiana. Il ritmo si abbassa, Chillo combatte da leone sotto i tabelloni, ma TVB è in bonus e con una serie di tiri liberi (14 tirati nei primi 10′) la squadra ospite tiene il vantaggio oltre la doppia cifra. Reazione d’orgoglio della squadra di coach Menetti nel finale, con Imbrò che va a segno da tre prima della chiusura 19-29. Il secondo quarto si apre con una danza di Fotu che va a canestro, ma Happ continua il suo percorso immacolato e segna ancora. Imbrò e compagni si affidano al gioco interno di Isaac Fotu, ma Happ è in trance agonistica, ruba palla e serve Stojanovic per il 22-33. Il neozelandese accorcia ancora con il suo uncino, ma Saunders mantiene altissime le percentuali della Vanoli, brava a trovare tante soluzioni vicino al ferro (24-35). Risponde Logan con un “bombazo” allo scadere dei 24″ e porta TVB a -8 (27-35 al 14′) che accende l’entusiasmo. Ora la De’ Longhi spinge, il Palaverde si riscalda per un paio di difese arrembanti, poi Fotu (14 punti nel quarto) da vicino e Logan da oltre l’arco portano i biancocelesti a -4 (32-26). Il “professore” è caldissimo (10 punti nel secondo quarto) e segna un’azione da quattro punti (tripla più fallo) per il pareggio a quota 38 che fa esplodere il Palaverde al 16′. L’efficacia offensiva del duo Logan-Fotu fa crescere la fiducia della squadra che ora gioca alla pari con Diener e compagni. Happ continua a fare sfracelli (20 punti con 10/10 e 6 rimbalzi al riposo), ma Cooke appena rientrato spara la tripla del -1 e si va al riposo sul 46-47 dopo un’ottima reazione nel secondo quarto. Il terzo quarto vede rientrare una De’ Longhi infuocata che mette sul parquet grinta ed energia: Logan recupera e segna, Parks stoppa, Cooke vola in tribuna per ghermire un pallone che poi si trasforma in un comodo appoggio per uno scatenato Fotu e TVB mette la testa avanti (50-47). L’entusiasmo viene smorzato da Richardson che concretizza un’azione d’attacco lunghissima degli ospiti, poi replica e riporta avanti Cremona. Cooke mette a segno la sua terza bomba, che vale il +2 TVB (53-51 al 22′). Parks e Fotu montano una guardia spietata su Happ per limitare la serata-monstre del centro USA, poi Logan si conferma “mano calda” e riporta i trevigiani a +3 (56-53 al 24′), ma nell’azione seguente commette il suo 4° fallo ed entra Nikolic. Il testimone del “prof”, però, lo riceve Fotu che spara la bomba del massimo vantaggio, +6 (59-53) al 25′. Cremona reagisce con veemenza, ma con il sostegno continuo dei 5.200 del Palaverde TVB continua a difendere duro e limita i danni, finché De Vico pesca il jolly da tre e gli ospiti tornano avanti (59-60 al 28′). Happ esce dopo il terzo fallo (sfondamento), poi Ruzzier segna una tripla a cui risponde capitan Imbrò con carattere. Allo scadere Ruzzier segna da metà campo e si chiude il terzo quarto con la Vanoli avanti 64-66. L’ultimo periodo vede la De’ Longhi in avvio subire ancora la verve di uno scatenato Ruzzier (64-68), poi vengono fuori gli uomini di esperienza della Vanoli, prima Richardson, poi Diener (da tre) e gli ospiti scappano via (66-73). Time out di coach Menetti al 32′, ma la squadra di casa fatica a tornare vivace come nel quarto precedente e i ragazzi di coach Sacchetti ne approfittano volando a +11 (66-77) dopo due scorribande vincenti di Stojanovic. L’orgoglio dello sloveno Nikolic (tripla) riavvicina TVB, ma la classe di Diener rimette gli ospiti a +10. Max Menetti non ci sta e prova a invertire il trend con un altro minuto di sospensione, ma la Vanoli si conferma squadra di alto lignaggio e sfruttando protagonisti sempre diversi (ora è il croato Sobin a fare danni sotto i tabelloni) allunga ancora fino al +14 (71-87) a 4’24” dalla fine. Nonostante un altro time out, l’emorragia non si ferma e TVB cede le armi, scoprendosi fragile e svuotata nel periodo decisivo del match. Saunders e compagni invece tengono alta la fisicità fino alla fine e chiudono in controllo un ultimo quarto (20-28 il parziale) tenuto saldamente in mano. 84-94 il risultato finale.

DE’ LONGHI TREVISO BASKET – VANOLI CREMONA 84-94
DE’ LONGHI: Nikolić 7 (1/3, 1/3), Logan 22 (3/8, 5/7), Cooke III 11 (0/2, 3/5), Fotu 27 (10/14, 1/2), Tessitori (0/1, 0/1); Alviti (0/1 da 3), Parks 4 (1/4, 0/2), Imbrò 8 (1/1, 2/5), Chillo 4 (2/5 da 2), Uglietti 1 (0/1 da 2). N.e.: Severini. All.: Menetti
VANOLI: Ruzzier 11 (1/2, 2/3), Saunders 18 (8/11 da 2), Richardson 8 (3/4, 0/1), Akele 6 (3/3, 0/1), Happ 22 (10/10 da 2); Mathews (0/1 da 3), Diener 9 (0/2, 1/4), Sobin 2, De Vico 10 (1/2 da 3), Stojanovic 8 (3/7, 0/1). N.e.: Marchetti, Sanguinetti. All.: Sacchetti.
ARBITRI: Filippini, Betini, Galasso.
NOTE: pq 19-29, sq 46-47, tq 64-66. Tiri liberi: TV 12/16, CR 26/34. Da 2: TV 18/39, CR 28/39. Da 3: TV 12/26, CR 4/13. Rimbalzi: TV 14+20 (Fotu 5+2), CR 11+27 (Happ 1+9). Assist: TV 13 (Nikolić 5), CR 16 (Diener 8). 5 falli: Nikolić 26’10’’ (72-87). Spettatori: 5225