Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In cammino lungo il fiume

LA PASSEGGIATA PER SALVARE LE GRAVE DI CIANO

Centinaia di persone in marcia ieri a Crocetta del Montello per dire no al bacino sul Piave


CROCETTA DEL MONTELLO -  Trecento persone hanno sfilato nella cittadina di Crocetta del Montello ieri mattina, passando per gli argini del Piave e per le campagne circostanti. Un "no" che accomuna tutti contro le casse di espansione che la Regione ha intenzione di costruire nell’area naturalistica.
Un "no" da parte di ambientalisti, alpinisti e soprattutto cittadini che non approvano questo progetto. A partire dalla sindaca Marianella Tormena, che nonostante sia alla guida di una giunta leghista, non approva il progetto delle casse di espansione sostenuto dal governatore Zaia.
L’attenzione va alla sicurezza idraulica del Montello, territorio carsico e particolare, in cui parte dell’acqua bloccata dalle casse d’espansione che si vogliono costruire, finirebbe sottoterra per riemergere altrove facendo danni irreparabili. Sono altri i progetti che renderebbero il Piave più sicuro secondo gli abitanti, in centinaia ieri tra Crocetta e Ciano del Montello, a manifestare il proprio dissenso. 
Mercoledì 19 febbraio ci sarà l’incontro in Prefettura a Treviso con tutti gli enti interessati alla sicurezza delle piene del Piave.
In quell’occasione saranno presentate le proposte alternative realizzate con un team di tecnici competenti. A sfilare assieme ai cittadini ieri, anche due esponenti Pd: Laura Puppato e e il consigliere regionale Andrea Zanoni, a dimostrare il loro interesse per questa questione ambientale.