Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In cammino lungo il fiume

LA PASSEGGIATA PER SALVARE LE GRAVE DI CIANO

Centinaia di persone in marcia ieri a Crocetta del Montello per dire no al bacino sul Piave


CROCETTA DEL MONTELLO -  Trecento persone hanno sfilato nella cittadina di Crocetta del Montello ieri mattina, passando per gli argini del Piave e per le campagne circostanti. Un "no" che accomuna tutti contro le casse di espansione che la Regione ha intenzione di costruire nell’area naturalistica.
Un "no" da parte di ambientalisti, alpinisti e soprattutto cittadini che non approvano questo progetto. A partire dalla sindaca Marianella Tormena, che nonostante sia alla guida di una giunta leghista, non approva il progetto delle casse di espansione sostenuto dal governatore Zaia.
L’attenzione va alla sicurezza idraulica del Montello, territorio carsico e particolare, in cui parte dell’acqua bloccata dalle casse d’espansione che si vogliono costruire, finirebbe sottoterra per riemergere altrove facendo danni irreparabili. Sono altri i progetti che renderebbero il Piave più sicuro secondo gli abitanti, in centinaia ieri tra Crocetta e Ciano del Montello, a manifestare il proprio dissenso. 
Mercoledì 19 febbraio ci sarà l’incontro in Prefettura a Treviso con tutti gli enti interessati alla sicurezza delle piene del Piave.
In quell’occasione saranno presentate le proposte alternative realizzate con un team di tecnici competenti. A sfilare assieme ai cittadini ieri, anche due esponenti Pd: Laura Puppato e e il consigliere regionale Andrea Zanoni, a dimostrare il loro interesse per questa questione ambientale.