Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In cammino lungo il fiume

LA PASSEGGIATA PER SALVARE LE GRAVE DI CIANO

Centinaia di persone in marcia ieri a Crocetta del Montello per dire no al bacino sul Piave


CROCETTA DEL MONTELLO -  Trecento persone hanno sfilato nella cittadina di Crocetta del Montello ieri mattina, passando per gli argini del Piave e per le campagne circostanti. Un "no" che accomuna tutti contro le casse di espansione che la Regione ha intenzione di costruire nell’area naturalistica.
Un "no" da parte di ambientalisti, alpinisti e soprattutto cittadini che non approvano questo progetto. A partire dalla sindaca Marianella Tormena, che nonostante sia alla guida di una giunta leghista, non approva il progetto delle casse di espansione sostenuto dal governatore Zaia.
L’attenzione va alla sicurezza idraulica del Montello, territorio carsico e particolare, in cui parte dell’acqua bloccata dalle casse d’espansione che si vogliono costruire, finirebbe sottoterra per riemergere altrove facendo danni irreparabili. Sono altri i progetti che renderebbero il Piave più sicuro secondo gli abitanti, in centinaia ieri tra Crocetta e Ciano del Montello, a manifestare il proprio dissenso. 
Mercoledì 19 febbraio ci sarà l’incontro in Prefettura a Treviso con tutti gli enti interessati alla sicurezza delle piene del Piave.
In quell’occasione saranno presentate le proposte alternative realizzate con un team di tecnici competenti. A sfilare assieme ai cittadini ieri, anche due esponenti Pd: Laura Puppato e e il consigliere regionale Andrea Zanoni, a dimostrare il loro interesse per questa questione ambientale.