Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al lavoro 12enne, è stata la prima donna a prendere la patente a Badoere

CASA MARANI IN FESTA PER I CENTO ANNI DI LEA SPINAZZÈ

Lunedì festeggerà il secolo insieme a parenti e agli altr ospiti


PAESE - E’ sempre grande festa a Casa Marani quando un residente arriva al traguardo dei 100 anni.  Il 27 gennaio 2020 questo onore toccherà alla signora Lea Spinazzé, ospite presso la Casa Alloggio di Paese.
Lunedì dalle 15.30 lo speciale compleanno a tre cifre e con il numero 100 sulla torta, verrà festeggiato alla presenza dei suoi famigliari, degli ospiti di Casa Marani e delle autorità.
Nonna Lea è nata a Conegliano il 27 gennaio 1920. Donna forte e intraprendente, inizio a lavorare appena dodicenne, riuscendo a costruirsi ogni volta un ruolo importante, dirigenziale, nelle varie attività da lei intraprese. Di lavori nella sua vita ne ha fatti tanti! Ha lavorato nelle fabbriche dove venivano create le calze da seta, come pellicciaia, ha allevato bachi da seta e come sarta. Lea fu la prima donna del suo paese (Badoere) ad ottenere la patente di guida e il marito, geloso di questo traguardo, decise di impegnarsi per uguagliarla. Dal matrimonio ebbero quattro figli, tre maschi e una femmina.
Dai suoi cari viene descritta come una donna saggia, umile e rispettosa. Ha sempre avuto una parola buona per tutti e ha sempre dato tanto. Per la sua saggezza è stata, per molti anni, la confidente di famiglia, in particolare delle nipoti che hanno sempre trovato in lei una spalla su cui appoggiarsi e su cui contare. Oggi, nonna Lea comincia a sentire il tempo che passa e si stanca facilmente, è quasi del tutto allettata, ma nonostante ciò mantiene comunque delle capacità comunicative e gioisce di avere accanto i suoi cari. Così sarà in modo particolare per il suo centesimo compleanno, al quale è stato invitato anche il Sindaco di Paese