Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al lavoro 12enne, è stata la prima donna a prendere la patente a Badoere

CASA MARANI IN FESTA PER I CENTO ANNI DI LEA SPINAZZÈ

Lunedì festeggerà il secolo insieme a parenti e agli altr ospiti


PAESE - E’ sempre grande festa a Casa Marani quando un residente arriva al traguardo dei 100 anni.  Il 27 gennaio 2020 questo onore toccherà alla signora Lea Spinazzé, ospite presso la Casa Alloggio di Paese.
Lunedì dalle 15.30 lo speciale compleanno a tre cifre e con il numero 100 sulla torta, verrà festeggiato alla presenza dei suoi famigliari, degli ospiti di Casa Marani e delle autorità.
Nonna Lea è nata a Conegliano il 27 gennaio 1920. Donna forte e intraprendente, inizio a lavorare appena dodicenne, riuscendo a costruirsi ogni volta un ruolo importante, dirigenziale, nelle varie attività da lei intraprese. Di lavori nella sua vita ne ha fatti tanti! Ha lavorato nelle fabbriche dove venivano create le calze da seta, come pellicciaia, ha allevato bachi da seta e come sarta. Lea fu la prima donna del suo paese (Badoere) ad ottenere la patente di guida e il marito, geloso di questo traguardo, decise di impegnarsi per uguagliarla. Dal matrimonio ebbero quattro figli, tre maschi e una femmina.
Dai suoi cari viene descritta come una donna saggia, umile e rispettosa. Ha sempre avuto una parola buona per tutti e ha sempre dato tanto. Per la sua saggezza è stata, per molti anni, la confidente di famiglia, in particolare delle nipoti che hanno sempre trovato in lei una spalla su cui appoggiarsi e su cui contare. Oggi, nonna Lea comincia a sentire il tempo che passa e si stanca facilmente, è quasi del tutto allettata, ma nonostante ciò mantiene comunque delle capacità comunicative e gioisce di avere accanto i suoi cari. Così sarà in modo particolare per il suo centesimo compleanno, al quale è stato invitato anche il Sindaco di Paese