Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Era stato a capo di Metalcrom e Benetton per 17 anni

MORTO ARRIGO MANAVELLO, STORICO PRESIDENTE DEL RUGBY TREVIGIANO

Apparteneva ad una famosa famiglia di notai


TREVISO - Grave perdita del mondo sportivo trevigiano: nella notte se n'è andato il notaio Arrigo Manavello, aveva 84 anni. Era stato presidente prima del Metalcrom e poi del Benetton Rugby dal 1974 al 1997. La notizia si è rapidamente diffusa in città lasciando nello sgomento i tifosi della palla ovale e l'ambiente notarile cittadino, tutti ricordano la sua gentilezza innata, il modo di fare sempre civile, la cordialità con cui trattava le persone. Con lui il club ha vinto cinque scudetti. Apparteneva ad una nota famiglia di notai, aveva lo studio tra via Palestro e il Sottoportico dei Buranelli, nel cuore del centro storico, ufficio inaugurato dal nonno nel 1904. Manavello era andato in pensione nel 2010. La sua eredità come presidente del Benetton Rugby era stata presa da Amerino Zatta.