Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Era stato a capo di Metalcrom e Benetton per 17 anni

MORTO ARRIGO MANAVELLO, STORICO PRESIDENTE DEL RUGBY TREVIGIANO

Apparteneva ad una famosa famiglia di notai


TREVISO - Grave perdita del mondo sportivo trevigiano: nella notte se n'è andato il notaio Arrigo Manavello, aveva 84 anni. Era stato presidente prima del Metalcrom e poi del Benetton Rugby dal 1974 al 1997. La notizia si è rapidamente diffusa in città lasciando nello sgomento i tifosi della palla ovale e l'ambiente notarile cittadino, tutti ricordano la sua gentilezza innata, il modo di fare sempre civile, la cordialità con cui trattava le persone. Con lui il club ha vinto cinque scudetti. Apparteneva ad una nota famiglia di notai, aveva lo studio tra via Palestro e il Sottoportico dei Buranelli, nel cuore del centro storico, ufficio inaugurato dal nonno nel 1904. Manavello era andato in pensione nel 2010. La sua eredità come presidente del Benetton Rugby era stata presa da Amerino Zatta.