Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Revocato l'isolamento in casa per i due, rientrati nella Cina

NON È CORONAVIRUS PER I DUE "SOSPETTI" TREVIGIANI

Test negativo per l'imprenditrice 50enne, bimbo senza sintomi


TREVISO - L’Ulss 2 comunica che è stata revocata la misura dell’isolamento domiciliare per i due soggetti italiani, un’imprenditrice 50enne e un bimbo di 4 anni, per i quali nei giorni scorsi, al rientro dalla Cina, era stata disposta questa misura precauzionale.
Per la 50enne, che aveva manifestato un quadro febbrile (in assenza però di problemi respiratori importanti) è giunto oggi pomeriggio dall’Istituto Spallanzani di Roma, l’esito negativo della ricerca del Coronavirus. Il caso è quindi chiuso.
Per il bambino l’evoluzione del quadro clinico ha consentito di riclassificarlo come asintomatico e, dunque, non più necessitante di isolamento domiciliare.