Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nella bolgia del Palaverde i bolognesi poco possono, Tessitori super

LA DE LONGHI È TORNATA: BATTUTA ANCHE LA FORTITUDO 78-66

Sei in doppia cifra per Menetti, buon esordio di Almeida


TREVISO - Seconda vittoria di fila per la De' Longhi, proprio nella partita più sentita e nel giorno del debutto di Almeida. Dopo il sentito omaggio a Kobe Bryant (con il minuto di silenzio e con le due squadre che a inizio gara hanno lasciato scorrere 8 e 24 secondi), la Fortitudo ingrana subito con una tripla di Pietro Aradori e una stoppata di Sims. La De’ Longhi, però, reagisce ed entra in partita grazie a due canestri di Fotu che valgono il 4-5. Si infiamma di nuovo il lungo di Bologna, che mette a segno una schiacciata e la seconda stoppata consecutiva su Almeida. Questa volta il neoacquisto di TVB non si scoraggia e, dopo aver recuperato palla, segna i primi due punti della sua stagione in maglia De’ Longhi. Treviso si scalda anche dall’arco e con una tripla di Nikolic si porta sul 9-5. Per la Fortitudo il protagonista del primo quarto è Sims, che mette a segno altri due punti. Fotu, servito con un bellissimo assist da Jordan Parks, firma nuovamente il +4. Alla tripla di Robertson risponde ancora Almeida, che mostra al pubblico trevigiano come la timidezza non sia sicuramente una sua caratteristica. La serie di triple non si interrompe e per la formazione ospite questa volta è il turno di Maarty Lunen, appena entrato in campo. Dall’altra parte sono Tessitori, con i primi 2 punti della sua gara, e Parks con un coast to coast, a portare il punteggio sul 18-13. È Ed Daniel, però, l’autore dell’ultimo canestro del primo quarto. Un canestro e fallo di Robertson riporta subito la formazione ospite sul 18 pari. L’inerzia, però, torna presto dalla parte della De’ Longhi, che firma un importantissimo parziale di 10-0. A trascinare Treviso sono i liberi di Logan e Imbrò, la spettacolare schiacciata di Tessitori e una tripla dello stesso Logan che accende definitivamente il già caldissimo pubblico. Dopo una serie di errori da ambo le parti, i liberi di Aradori permettono alla Fortitudo di sbloccarsi. Grazie a un altro bel canestro di Almeida e ad una tripla di Parks, Treviso tocca il massimo vantaggio (33-20). È ancora Aradori a ricucire lo strappo, ma entrambe le formazioni per qualche minuto faticano a trovare la via del canestro. I liberi di Robertson riportano Bologna sotto la doppia cifra di svantaggio, ma Fotu con due canestri e i liberi firma il 39-26. La prima metà di gara si chiude con una tripla di un sempre più infuocato Pietro Aradori, che vede i suoi andare negli spogliatoi sul -10 (21-14). La Fortitudo rientra di prepotenza sul parquet, con Sims e il solito Aradori che realizzano i primi due canestri del terzo quarto di gioco. Almeida infila la tripla del nuovo +9, ma il numero 4 della franchigia bolognese non si ferma e segna altri due canestri (di cui uno subendo fallo). Un canestro di Nikolic e i liberi di Fotu portano Treviso sul 46-38. Entrambe le squadre si riaccendono dall’arco, con le triple di Robertson da una parte e Nikolic dall’altra. È proprio quest’ultimo a servire in contropiede il compagno neozelandese, che subisce fallo, ma converte solo uno dei due liberi a disposizione. Due punti di Logan, altri liberi di Fotu e una tripla di Parks portano la squadra di casa al nuovo massimo vantaggio (56-41).
Con i liberi di un sempre più incontenibile Aradori (19 punti per lui finora) e una tripla di Lunen, Bologna torna a -10. Dopo i 2 punti di Tessitori da una parte e Cinciarini dall’altra, i liberi di Nikolic e un canestro e fallo di Daniel chiudono il terzo parziale sul 60-51. L’ultimo quarto si apre con una tripla di Cinciarini, che mostra tutta la propria esperienza e mette la firma sul -6 Fortitudo. A ricucire ulteriormente lo svantaggio è Daniel che segna il 60-56 e fa tremare i 5344 del Palaverde. L’uomo dell’ultimo quarto per la squadra di casa è Amedeo Tessitori, che oltre ad un’altra schiacciata risponde a Daniel e Sims con tre canestri. Sims e ancora Aradori provano a tenere la Effe a contatto, ma è sempre Tessitori che, con altri due canestri (18 punti alla fine per il numero 0 di TVB, MVP del match) trascina Treviso sul 72-64.
Jordan Parks (doppia doppia: 11 punti e 11 rimbalzi) subisce il quinto fallo di Lunen, che è costretto a lasciare il campo a 1 minuto e mezzo dalla fine. Due liberi di Daniel non bastano alla squadra ospite, che cede a Treviso dopo un canestro di Parks e una tripla di David Logan allo scadere che fa impazzire il pubblico di casa.

DE’ LONGHI TREVISO – POMPEA FORTITUDO BOLOGNA 78-66

DE’ LONGHI: Nikolic 10 (1/2, 2/4), Logan 11 (1/4, 2/6), Almeida 10 (2/7, 2/7), Parks 11 (2/4, 2/5), Fotu 16 (5/8 da 2); Tessitori 18 (8/11, 0/2), Alviti (0/1 da 3), Imbrò 2 (0/1 da 3), Chillo (0/1 da 3), Uglietti (0/1 da 2). All.: Menetti.
POMPEA: Fantinelli (0/5 da 2), Aradori 21 (4/6, 2/8), Robertson 11 (1/4, 2/4), Mancinelli 2 (1/2, 0/2), Sims 10 (5/5 da 2); Cinciarini 2 (1/3, 0/2), Leunen 6 (2/2 da 3), Daniel 11 (4/4 da 2), Stipcevic 3 (0/1, 1/3). N.e.: Dellosto. All.: Martino.
Arbitri: Biggi, Giovannetti, Capotorto.
Note: pq 18-15, sq 39-29, tq 60-51. Tiri liberi: TV 14/20, BO 13/13; tiri da 2: TV 20/37, BO 16/30; tiri da 3: TV 8/27, BO 7/21. Rimbalzi: TV 16+19 (Parks 2+11), BO 9+26 (Sims 1+6); assist: TV 18 (Nikolic 8), BO 12 (Aradori e Fantinelli 3). 5 falli: Leunen 38’23’’ (72-64). Spettatori: 5344.