Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Adesacava le calciatrici del Futsal Giorgione

ATTI SESSUALI CON MINORENNI, CONDANNATO EX ALLENATORE

Due anni di carcere per Peter Priamo, ex vice allenatore di Castelfranco


CASTELFRANCO VENETO - E’ stato condannato a due anni di reclusione Peter Priamo, l’ex vice allenatore del Futsal Giorgione, squadra di calcio femminile di Castelfranco Veneto.
L’uomo, è accusato di aver intrattenuto rapporti sessuali con alcune allieve e per il codice penale si tratta di atti sessuali con minore. Un reato piuttosto grave. Confermata quindi la condanna del 41enne di Loria, tecnico informatico ed ex collaboratore del Futsal, a due anni di reclusione.
L’uomo era finito sotto indagine dopo che la madre di un ragazzina veneziana aveva trovato una chat nel cellulare della figlia in cui si scambiava messaggi inappropriati con il suo allenatore e gli aveva mandato una foto senza veli.
Con due ragazze minorenni aveva inoltre avuto dei rapporti sessuali. In casa sua è stato inoltre trovato materiale pedopornografico.
Priamo è stato accusato di adescamento di minori, sulle quali avrebbe fatto valere il suo ascendente sportivo, atti sessuali con minore, e possesso di materiali pedopornografici. Due anni la condanna, e 11 mila euro il risarcimento alle famiglie delle minorenni.