Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/318: SI TORNA A GIOCARE AL CHARLES SCHWAB CHALLENGE

Riparte il Pga Tour con un field da grandi occasioni


FORT WORTH (USA) - Era tempo, i professionisti mordevano il freno! Si gioca al Colonial National Invitation Tournament, che per sponsorizzazione dal 2019 si chiama Charles Schwab Challenge. È un torneo di golf del PGA Tour, che ogni anno, a maggio, ha luogo presso il Colonial Country, a Fort...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/317- CAMPI/27: IL GOLF CLUB ANTOGNOLLA

Nella verde Umbria alcune delle 18 buche più impegnative d'Italia


PERUGIA - Oggetto di piani molto ambiziosi, il Golf umbro Antognolla, con il suo resort, è destinato a diventare una perla del Golf in Italia. Avevo avuto il piacere di visitarlo molto tempo fa, era il 2011, e ancora ricordo la competizione cui ho partecipato in quell’ambiente, che nel...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Adesacava le calciatrici del Futsal Giorgione

ATTI SESSUALI CON MINORENNI, CONDANNATO EX ALLENATORE

Due anni di carcere per Peter Priamo, ex vice allenatore di Castelfranco


CASTELFRANCO VENETO - E’ stato condannato a due anni di reclusione Peter Priamo, l’ex vice allenatore del Futsal Giorgione, squadra di calcio femminile di Castelfranco Veneto.
L’uomo, è accusato di aver intrattenuto rapporti sessuali con alcune allieve e per il codice penale si tratta di atti sessuali con minore. Un reato piuttosto grave. Confermata quindi la condanna del 41enne di Loria, tecnico informatico ed ex collaboratore del Futsal, a due anni di reclusione.
L’uomo era finito sotto indagine dopo che la madre di un ragazzina veneziana aveva trovato una chat nel cellulare della figlia in cui si scambiava messaggi inappropriati con il suo allenatore e gli aveva mandato una foto senza veli.
Con due ragazze minorenni aveva inoltre avuto dei rapporti sessuali. In casa sua è stato inoltre trovato materiale pedopornografico.
Priamo è stato accusato di adescamento di minori, sulle quali avrebbe fatto valere il suo ascendente sportivo, atti sessuali con minore, e possesso di materiali pedopornografici. Due anni la condanna, e 11 mila euro il risarcimento alle famiglie delle minorenni.