Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/302: FRATELLO E SORELLA IN GARA NELLO STESSO TORNEO

All'Isps Handa Open in Australia in contemporanea field maschile e femminile


AUSTRALIA - Siamo al terzo torneo stagionale del Ladies PGA Tour: l'Isps Handa Vic Open realizzato in collaborazione con Australian Ladies Professional Golf, in programma sui due percorsi del 13th Beach Golf Links (Beach Course, e Creek Course), in Australia. a Geelong nello Stato del Victoria. In...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/301: SAUDI INTERNATIONAL NEL SEGNO DI G-MAC

Graeme McDowell conquista la tappa in Arabia Saudita dell'European Tour


EDDA - Siamo in Arabia Saudita, al Royal Greens King Abdullah Economic City, vicino a Gedda, polemizzata sede della Supercoppa Juve - Milan del 16 gennaio scorso. Alcuni grandi Campioni hanno rinunciato a giocare, nonostante che oltre ai premi in palio, avrebbero ricevuto rilevanti premi di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/300: PRIMA VITTORIA DA PRO PER L'EX CALCIATORE LUCA HERBET

L'australiano si impone a sorpresa nel Dubai Desert Classic


DUBAI - Concluso il Championship di Abu Dhabi, l’European Tour è rimasto ancora negli Emirati Arabi Uniti, per la disputa dell’Omega Dubai Desert Classic. Si gioca sul percorso dell’Emirates GC, a Dubai, con sei italiani in campo: Edoardo Molinari, Andrea Pavan, Renato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Aveva detto di non passare sul pavimento appena pulito, picchiato pure il socio

IL PIZZAIOLO LI RIMPROVERA, PESTATO A SANGUE

Esercente di piazza Duomo a Treviso aggredito da una gang di giovani


TREVISO - Uno di loro era entrato nel locale, mentre stava chiudendo e il titolare l’ha redarguito per aver camminato sul pavimento appena lavato. E’ bastato questo per scatenare la furia di due 19enni e dei loro amici. Poco prima dell’una della notte tra sabato 18 e domenica 19 gennaio scorsi, il gruppetto stava sostando fuori della pizzeria d’asporto – kebab di piazza Duomo, pieno centro a Treviso. Uno dei giovani è tornato nell’esercizio per prendere delle salviettine di carta. Dal rimprovero di uno dei gestori è scaturito un diverbio sempre più acceso: l’uomo, un bengalese 37enne, uscito sulla soglia del negozio, è stato circondato dal branco, spintonato, buttato a terra e preso da pugni e calci, riportando la frattura del setto nasale. Il socio, un 24enne del pakistan, che si trovava nel retrobottega, sentendo il parapiglia è accorso, ma è stato malmenato a sua volta.
Gli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Treviso hanno esaminato le immagini della telecamere di sorveglianza del locale e altri riscontri, e hanno individuato i due 19enne, autori materiali del pestaggio. Si tratta di un trevigiano e di un altro giovane di origini algerini, ma nato e cresciuto a Treviso.
I due sono stati denunciati per lesioni in concorso. Proprio le origini straniere di molti degli stessi ragazzi coinvolti, esclude qualsiasi matrice razziale. Piuttosto un ulteriore episodio della crescente violenza gratuita che accomuna molte gang di giovanissimi, come conferma Claudio Di Paola, dirigente della Squadra Mobile trevigiana.