Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Polizia locale blocca anche una vineria abusiva a S. Liberale

INSETTI TRA IL CIBO, CHIUSO UN ALIMENTARI A TREVISO

Il negozio in via Ronchese gestito da un 29enne nigeriano


TREVISO - Due locali senza autorizzazione chiusi dopo i sopralluoghi del Nucleo Commerciale della Polizia Locale di Treviso. La prima operazione si è svolta in via Ronchese dove era stato segnalato un negozio di alimentari che, secondo alcuni utenti, presentava gravi carenze igienico-sanitarie. Gli agenti della Municipale, in effetti, hanno riscontrato una situazione molto problematica: il negozio operava senza energia elettrica, esponeva confezioni di merce senza alcuna indicazione della scadenza e della provenienza ed etichettatura illeggibile. Tali violazioni hanno portato al sequestro dei prodotti e all'emissione di un verbale di contestazione con obbligo di chiusura immediata-
«Il nucleo commerciale ha elevato a carico del titolare, un cittadino nigeriano di 29 anni, una pesante sanzione da 2500 euro», spiega il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo. «Il titolare è stato denunciato all'autorità giudiziaria in quanto le numerose violazioni accertate sono risultate di una certa gravità. Alcune confezioni risultavano contenere addirittura insetti». Il locale è stato fatto chiudere immediatamente.
Una seconda operazione del nucleo commerciale ha riguardato una vineria di San Liberale completamente abusiva: «Anche in questo caso le segnalazioni dei residenti sono state subito prese in carico», prosegue Gallo, «E’ stato effettuato un sopralluogo da parte degli agenti del nucleo che si sono trovati di fronte ad un locale che somministrava vino senza nessuna autorizzazione». Le violazioni sono costate a un cittadino residente in un Comune dell’hinterland una sanzione di 5.000 euro e l'emissione dell'ordinanza di chiusura dell’enoteca abusiva che ha così cessato l'attività.
«Ringrazio la Polizia Locale per questa importante operazione e i cittadini che hanno segnalato questi esercizi abusivi», le parole del sindaco Mario Conte. «Si tratta di attività pericolose che commerciano prodotti senza alcuna certificazione e in condizioni igienico sanitarie precarie. Questo fenomeno viene e verrà combattuto con la massima attenzione, anche grazie alla collaborazione dei trevigiani».