Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/342: BEZUIDENHOUT RIMONTE NEL FINALE E VINCE IL DUNHILL CHAMPIONSHIP

Niente da fare per gli italiani Gagli e Pavan


SUN CITY (SUDAFRCIA) - È ancora in Sudafrica l’European Tour, per il secondo dei tre tornei consecutivi, dove si disputa l’Alfred Dunhill Championship. La scorsa settimana è stato anticipato dallo Joburg Open a cui partecipavano gli azzurri Scalise e Pavan, la vittoria...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La vittima aveva 55 anni, inutili tutti i soccorsi

SI SGANCIA LA CORDA, CLIMBER PRECIPITA PER 15 METRI E MUORE

L'incidente in una falesia sui Monti Lessini


SANT'ANNA DI ALFAEDO (VR) - Un arrampicatore ha perso la vita cadendo per una quindicina di metri da una parete di roccia, nella falesia di Ceredo Alta, sui Monti Lessini, in provincia di Verona. La vittima si chiamava Mauro Magagna, 55 anni, residente da Colognola ai colli, sempre nel veronese, di professione fotografo. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo stava effettuanto la calata dopo aver salito una via di arrampicata: la corda, tuttavia, sarebbe fuoriuscita dal moschettone a cui era fissata alla sommità del percorso e l’uomo è precipitato schiantandosi al suolo. Sul posto è stato fatto arrivare anche l’elicottero di Verona Emergenza, ma tutti i soccorsi sono stati inutili, anzi i medici non hanno potuto far altro che constatare il decesso del climber. Ottenuto il nulla osta dal magistrato la salma è stata caricata nella barella e trasportata a spalle per quasi un’ora dagli addetti del Soccorso alpino scaligero, fino alla strada dove attendeva il carro funebre.