Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La denuncia di un genitore fa partire l'inchiesta

VIDEO PEDOPORNOGRAFICO, INDAGATI QUATTRO STUDENTI DEL CERLETTI

Hanno condiviso un filmato di pornografia minorile via Whatsapp


CONEGLIANO - Un video pedopornografico di pochi secondi che ritrae minorenni che hanno un rapporto sessuale ha messo nei guai quattro studenti del Cerletti di Conegliano. Un video girato di telefono in telefono, facendo scattare il reato di detenzione e divulgazione di pornografia minorile on line.
Il caso è scattato dopo la denuncia del padre di uno studente del Cerletti che ha trovato nel cellulare del figlio un video hard di due ragazzini sui 10-12 che facevano sesso. Il capo della procura dei minori di Venezia Maria Crepaz ha deciso di mettere sotto inchiesta 4 giovani del Cerletti che probabilmente non avevano compreso la gravità del reato: acquisizione e divulgazione di materiale pedopornografico. Un filmato di 10 secondi che per oggetto una scena di sesso tra due adolescenti. Il video era stato condiviso tra questi 4 ragazzi tramite whatsapp, e quindi, secondo l’articolo 600, i 4 devono essere puniti per la diffusione di tale materiale. Il consiglio a tutti quelli che in qualche modo dovessero entrare in possesso di materiale di questo tipo, è di cancellarlo o segnalarlo alle forze dell’ordine, e mai divulgarlo.