Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Montebelluna, la confessione shock della ragazza

VIOLENTATA DAL PADRE QUANDO AVEVA 4 ANNI

La vittima, oggi ventenne, ha denunciato il genitore


MONTEBELLUNA - Si è tenuta dentro un segreto che l’ha tormentata per 15 anni: suo padre l’ha violentata quando aveva solo 4 anni. Adesso questa ragazza di anni ne ha 20, e finalmente ha trovato il coraggio di raccontare la sua storia, prima confidandola ad un’amica, e poi denunciando suo padre.
La confessione shock di questa ventenne Montebellunese ha mandato alla sbarra il genitore, che avrebbe abusato della figlia, quand’era bambina, toccandole e costringendola a farsi toccare i genitali. Dopo 15 anni ha trovato la forza e il coraggio di denunciare tali abusi. Tanto tempo per prendere la decisione giusta, ma difficile, perché quando una vittima subisce, ha paura di essere compatita, di non venir presa sul serio, di dover affrontare il dramma.
In questo caso il suo aguzzino era proprio suo padre. La ragazza ha raccontato di essere stata succube del padre e di essere stata costretta a tacere per tutto questo tempo. Suo padre, oggi settantenne, si è definito innocente.
Secondo la sua versione la ragazza ha raccontato una storia inventata a causa delle tensioni covate in famiglia: clima teso, alimenti non pagati completamente, litigi e dispetti. Un rapporto teso quello trai suoi genitori, che infatti ha portato al divorzio. La versione della figlia invece è completamente diversa: l’uomo avrebbe abusato di lei quando era piccola e l’avrebbe resa succube. Fatti che risalgono a quando la vittima aveva 4 anni, 15 anni fa.
In aula saranno chiamati a testimoniare entrambi i genitori, la ragazza, e alcune persone vicine alla famiglia che avrebbero potuto essere a conoscenza di queste violenze.