Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oltre 400 addetti in Veneto, mille utenti solo a Treviso

LA NOSTRA FAMIGLIA, SIT-IN DEI DIPENDENTI

Protesta contro il cambio di contratto di lavoro


TREVISO - Scendono in strada i lavoratori de La Nostra Famiglia. I dipendenti dell’associazione, ente accreditato dal servizio sanitario nazionale per la cura e l’assistenza a bambini con disabilità, hanno dato vita ad un sit-in davanti alla sede di Treviso e ad altri centri del gruppo.
Ad originare la protesta, come spiega Sara Tomassin, della Fp Cgil Treviso, la decisione unilaterale dell'associazione di applicare un diverso contratto collettivo di lavoro, passando da quello della sanità privata a quello dell'assistenza. Un cambiamento che, ribadisce la sindacalista, comporta un aumento dell'orario settimanale da 36 a 38 ore, a parità di retribuzione, e una decurtazioni sullo stipendio per i neo assunti pari a circa il 25%. Vale a dire circa 150 euro su un importo mesile medio oggi intorno ai 1.300 euro.
La Nostra Famiglia conta circa 400 addetti in tutto il Veneto, dove, oltre che nel capoluogo della Marca, è presente a Conegliano, Mareno, Pieve di Soligo, Oderzo, Padova, Vicenza, più svariate altre sedi in altre cinque regioni. In gran parte si tratta di donne e laureate: psicologhe, psicomotriciste, fisioterapiste, educatrici, oltre al personale amministrativo. Al solo polo di Treviso fanno capo un migliaio di utenti.
In queste ore è in programma un cda dall’associazione e, successivamente, un incontro con i sindacati nazionali. I lavoratori e i loro rappresentanti attendono sviluppi positivi. Altrimenti sono pronti ad intensificare la mobilitazione.
A portare la propria solidarietà ai dipendenti sono arrivati anche i consiglieri comunali Stefano Pelloni e Niccolò Rocco del Pd, il segretario comunale dei Dem Giovanni Tonella e il sindaco Mario Conte.