Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualitā
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, Č 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/338: ALL'ASOLO GOLF IL TROFEO CA' DEL POGGIO

Evento tra sport, musica e convilitā, con star Mal dei Primitives


SAN PIETRO DI FELETTO - Una partita di Golf coronata da una gustosissima serata. Centoquattro hanno partecipato alla gara: musicisti, cantanti o semplicemente amanti della musica, al seguito di Paul Bradley Couling, in arte Mal dei Primitives. Era la tappa finale del Challenge AICMG,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oltre 400 addetti in Veneto, mille utenti solo a Treviso

LA NOSTRA FAMIGLIA, SIT-IN DEI DIPENDENTI

Protesta contro il cambio di contratto di lavoro


TREVISO - Scendono in strada i lavoratori de La Nostra Famiglia. I dipendenti dell’associazione, ente accreditato dal servizio sanitario nazionale per la cura e l’assistenza a bambini con disabilità, hanno dato vita ad un sit-in davanti alla sede di Treviso e ad altri centri del gruppo.
Ad originare la protesta, come spiega Sara Tomassin, della Fp Cgil Treviso, la decisione unilaterale dell'associazione di applicare un diverso contratto collettivo di lavoro, passando da quello della sanità privata a quello dell'assistenza. Un cambiamento che, ribadisce la sindacalista, comporta un aumento dell'orario settimanale da 36 a 38 ore, a parità di retribuzione, e una decurtazioni sullo stipendio per i neo assunti pari a circa il 25%. Vale a dire circa 150 euro su un importo mesile medio oggi intorno ai 1.300 euro.
La Nostra Famiglia conta circa 400 addetti in tutto il Veneto, dove, oltre che nel capoluogo della Marca, è presente a Conegliano, Mareno, Pieve di Soligo, Oderzo, Padova, Vicenza, più svariate altre sedi in altre cinque regioni. In gran parte si tratta di donne e laureate: psicologhe, psicomotriciste, fisioterapiste, educatrici, oltre al personale amministrativo. Al solo polo di Treviso fanno capo un migliaio di utenti.
In queste ore è in programma un cda dall’associazione e, successivamente, un incontro con i sindacati nazionali. I lavoratori e i loro rappresentanti attendono sviluppi positivi. Altrimenti sono pronti ad intensificare la mobilitazione.
A portare la propria solidarietà ai dipendenti sono arrivati anche i consiglieri comunali Stefano Pelloni e Niccolò Rocco del Pd, il segretario comunale dei Dem Giovanni Tonella e il sindaco Mario Conte.