Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualitā
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, Č 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alcune aziende hanno recuperato i vecchi macchinari, ma mancano gli operatori

NUOVE OPPORTUNITĀ DI LAVORO DAI VECCHI TELAI

Corso Unis&F per formare addetti per la tessitura artigianale


TREVISO - Un vecchio mestiere in via d’estinzione, ora si trasforma in un’opportunità di nuova occupazione. Grazie a un apposito percorso formativo promosso da UNIS&F, società degli industriali di Treviso e Pordenone.
All’origine di questa “Work Experience”, il recupero di alcuni vecchi telai, ormai dismessi, da parte di alcune aziende del settore tessile di Treviso, Padova e Vicenza, per realizzare produzioni di qualità, all’insegna del made in Italy. A fronte di questa operazione, tuttavia, scarseggiano addetti specializzati, in grado di operare con tali macchinari.
Il corso, dunque, punta a ricreare queste competenze, formando, nello specifico, degli “sviluppatori di prodotti tessili”. Ovvero, figure professionali dotate, da un lato, di conoscenze e tecniche relative alla progettazione tessile, ai principi per creare una collezione di moda, alla progettazione e alla realizzazione di un tessuto, ma anche, dall’altro lato, in possesso delle basi tecniche della tessitura, anche attraverso telai artigianali, e della tintura, seconda una concezione di sostenibilità.
Alle lezioni teoriche, si affiancheranno dei tirocini in aziende storiche del settore, proprio per permettere ai partecipanti di applicare le conoscenze acquisite in un contesto professionale.
Il corso, in totale 680 ore, da svolgersi tra marzo e luglio, è rivolto a sei Neet, giovani tra i 18 e i 29 anni, che non studiano, né lavorano, residenti o domiciliati in Veneto, con un titolo di studio di qualifica, diploma o laurea (preferibilmente ad indirizzo tecnico o artistico). I candidati veranno selezionati in due date, il 21 febbraio e il 27 febbraio, all’Unisef Lab di via Venzone.
Nello stesso periodo si svolgerà anche un altro corso formativo dedicato a specialisti del “Social branding”, cioè profili che sappiano gestire la presenza dell’azienda sui principali social network, promuovere il brand aziendale e convertire un numero crescente di utenti in clienti. Otto i posti disponibili, sempre per giovani disoccupati. Anche in questo caso sono previste esperienze in società del settore e le selezioni si terranno il 21 e il 27 febbraio.
Le attività formative si inseriscono nel piano esecutivo regionale del programma nazionale Garanzia Giovani (finanziato anche con fondi UE) e la partecipazione è gratuita. Per il periodo di tirocinio è prevista un’indennità non inferiore a 450 euro lordi mensili.