Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
SETTIMANA CON TANTI PROTAGONISTI ITALIANI, IN EUROPA E IN AMERICA

o Scottish Open, il Marathon LPGA Classic, il Challenge Tour, il Symetra Tour


Francesco Molinari, e altri sette azzurri sono a North Berwick, per il secondo torneo 2021 della Serie Rolex, l’Aberdeen Scottish Open.A far compagnia a Francesco ci sono Guido Migliozzi, Edoardo Molinari, Francesco Laporta, Renato Paratore, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli e Andrea Pavan. Questi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il padre della ragazza: "Non è giusto"

INFARTO IN CLASSE A 14 ANNI

Non c'è l'ha fatta Anna, la giovane colpita da un attacco cardiaco martedì mattina


PADOVA - Non ce l’ha fatta Anna Modenese, la ragazzina 14enne che è stata colpita da un infarto martedì mattina, mentre era a scuola. Un attacco cardiaco, che, nonostante i tempestivi soccorsi, ne ha provocato la morte cerebrale.
“Non è giusto” ha detto il padre di Anna, con lo sguardo spento di fronte a questa tragedia.
Un incubo per la famiglia, la madre, il fratellino. I genitori di Anna hanno consentito all’espianto degli organi per poter salvare altre vite. Ancora non si sa cosa possa aver provocato l’infarto della giovane. Da qualche tempo Anna lamentava nausea e vomito durante lo sforzo fisico, era stata sottoposta a visite specialistiche e a diversi accertamenti, ma la situazione non ha rivelato nessuna malattia e nulla di cui preoccuparsi. Non si sa cosa possa essere successo, e non sempre si può prevedere un arresto cardiaco. Un dramma che ha sconvolto tutti a Padova, la famiglia, i compagni di scuola, gli amici.
Un messaggio di cordoglio è arrivato anche dal sindaco Sergio Giordani rimasto sconvolto dalla morte prematura di Anna.