Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il padre della ragazza: "Non è giusto"

INFARTO IN CLASSE A 14 ANNI

Non c'è l'ha fatta Anna, la giovane colpita da un attacco cardiaco martedì mattina


PADOVA - Non ce l’ha fatta Anna Modenese, la ragazzina 14enne che è stata colpita da un infarto martedì mattina, mentre era a scuola. Un attacco cardiaco, che, nonostante i tempestivi soccorsi, ne ha provocato la morte cerebrale.
“Non è giusto” ha detto il padre di Anna, con lo sguardo spento di fronte a questa tragedia.
Un incubo per la famiglia, la madre, il fratellino. I genitori di Anna hanno consentito all’espianto degli organi per poter salvare altre vite. Ancora non si sa cosa possa aver provocato l’infarto della giovane. Da qualche tempo Anna lamentava nausea e vomito durante lo sforzo fisico, era stata sottoposta a visite specialistiche e a diversi accertamenti, ma la situazione non ha rivelato nessuna malattia e nulla di cui preoccuparsi. Non si sa cosa possa essere successo, e non sempre si può prevedere un arresto cardiaco. Un dramma che ha sconvolto tutti a Padova, la famiglia, i compagni di scuola, gli amici.
Un messaggio di cordoglio è arrivato anche dal sindaco Sergio Giordani rimasto sconvolto dalla morte prematura di Anna.